13-12-2018 ore 20:31 | Politica - Crema
di Andrea Galvani

Crema. Nuova piazza Garibaldi, il progetto del Comune ora è definitivo. Ecco i rendering

Approvato lunedì dalla giunta comunale, il progetto definitivo di piazza Garibaldi (integrale in allegato) “conferma gli orientamenti annunciati già nella campagna elettorale del 2017: pedonalizzazione della piazza oltre la statua di Garibaldi, completo rifacimento della pavimentazione con materiali di pregio, ridisegno dei parcheggi dietro il monumento e nelle aree circostanti”.

 

Accolte le proposte

Come anticipato ieri (qui il dettaglio) sono state accolte “proposte giunte in questi mesi dalla società civile: la parte dietro la statua di Garibaldi si ispira alla proposta della Consulta dei giovani; il disegno della ciclabile e del plateatico accoglie uno degli elementi progettuali sottoposti da Asvicom”. Come riassume l’assessore ai lavori pubblici Fabio Bergamaschi la piazza “recupererà la vocazione storica di luogo di aggregazione e commercio”. Verrà quindi estesa la Ztl e privilegiata la mobilità “debole” e sostenibile.

 

Sosta e vivibilità

La pavimentazione in pietra “è coerente” col resto del centro storico. Il Comune considera “importante l’inserimento di un nuovo arredo urbano che favorisca sosta e vivibilità della piazza”. L’unica cosa sottoposta a vincolo è la statua di Giuseppe Garibaldi, inaugurata il 6 settembre del 1885. Non verrà toccata. Due i materiali principali: porfido del Trentino e cordoli in granito sul modello delle piazze rinascimentali di Bergamo o Pienza. Non è esclusa la “possibilità di andare a raso col porfido senza la pietra di Luserna, confermato nella zona antistante la chiesa, per segnare il marciapiede”.

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
Senza scendere in analisi politiche, il consigliere d’opposizione Simone Beretta oggi s'è guadagnato qualche nemico in più, ma ha dimostrato di avere buone doti come cronista,...
Oggi al cinema