28-12-2017 ore 17:13 | Cronaca - Dalla provincia
di Rebecca Ronchi

Energy, la scuola per l’integrazione sportiva. Protocollo tra Ust, Cts, Sraffa e Anguissola

Promuovere l’autostima degli alunni disabili motori attraverso un approccio sportivo in chiave professionistica. Incentivare l’inclusione che coinvolga anche gli alunni normodotati attraverso la sperimentazione diretta dei supporti wheelchair. L’obiettivo del progetto Energy carrozzina Multisport è alla base del protocollo d’intesa (integrale in allegato) tra l’Ufficio scolastico territoriale di Cremona, il liceo Anguissola di Cremona, l’istituto Sraffa di Crema, Centro territoriale di supporto della provincia di Cremona e Lab 3.11.


Risorse e abilità

Da un punto di vista pedagogico, lo studente è costretto a misurarsi con se stesso, nella propria fisicità e nella sfera di riflessione legata ai pregiudizi, che impediscono di comprendere quali risorse e abilità abbia un compagno sulla sedia a rotelle. “Supportati da questo monito – spiega il vice preside dello Sraffa Michele Perna – abbiamo potuto trovare una valida collaborazione nell’esperienza creativa di Lab 3.11. Avremo sufficienti supporti per raggiungere in modo capillare tutte le scuole dell’ambito di Cremona”.

 

Comodato d’uso

Dal punto d vista prettamente pratico, le scuole che ne faranno richiesta allo Sraffa, riceveranno in comodato d’uso due carrozzine della linea Energy – carrozzina multisport. Consentiranno ad un alunno disabile e ad un compagno normodotato la possibilità di praticare varie attività sportive: tennis, badminton e baskin.

Oggi al cinema