16-11-2019 ore 20:30 | Cronaca - Crema
di Andrea Galvani

Forum della mobilità. Presentato il progetto del Reticolo ciclopedonale cremasco

“In ambito di trasporto pubblico l’obiettivo dei prossimi anni sarà il miglioramento e l’ampliamento dell’offerta. La mobilità pubblica dovrà essere sempre più competitiva e sostenibile rispetto al mezzo privato modello”. Secondo l’assessore Fabio Bergamaschi, il primo forum della mobilità cremasca ha evidenziato quanto sia complicato trovare una soluzione alle criticità strutturali e culturali. La partecipazione dei gestori del servizio (Agenzia del trasporto pubblico locale, Rfi, Trenord, Autoguidovie e Regione Lombardia), ha consentito di approfondire la materia, facendo il punto sull’attualità e tentando di stilare un’agenda comune sulle politiche di mobilità.

 

Progetto unitario

Interessante, al riguardo, la presentazione del Reticolo ciclopedonale cremasco, ovvero un progetto di mobilità sostenibile territoriale. Si punta a completare la rete ciclabile del territorio “segnalando puntualmente i tracciati e suggerendo uno stilo estetico e di arredo unitario”, ma anche “quantificando l’investimento globale e le priorità”, quindi “i costi per la manutenzione annuale” e progetti di “marketing ed eventi per promuovere e valorizzare questa importantissima opera pubblica ed i suoi intrecci con altri reticoli (canali, fiumi, rogge e fontanili).

 

Incompletezza

Conclusa la progettualità – ora al 60 per cento – il territorio compatto lo candiderà ai bandi pubblici per ottenere risorse. Al momento abbiamo “tratti che cominciano nell’abitato ma terminano senza raggiungere una vera destinazione”. Non mancano esempi virtuosi “ampiamente fruiti in tutte le stagioni (per svago, per sport, per raggiungere il posto di lavoro)”. Complessivamente si avverte una situazione “di disomogeneità ed incompletezza”, mentre il progetto si prefigge l’obiettivo di collegare “tutti i Comuni del Cremasco, valorizzando l’immenso patrimonio ambientale, storico-culturale ed enogastronomico”.

 

I numeri

Al momento il territorio conta su 96 chilometri di ciclopedonali. “Per completare una rete ciclabile per i Comuni del Cremasco (stimata complessivamente in circa 190 km) è necessaria la realizzazione di circa 94 chilometri di nuovi percorsi, suddivisi tra: nuove piste ciclopedonali (18,2 km) e utilizzo di strade vicinali (23,9 km), nuove strade bianche (1,4 km) e strade da normare (50,5 km).

2173

 La redazione consiglia:

politica - Crema
Stamattina a Crema si è tenuto il primo Forum della mobilità. Centrato, per la soddisfazione dell’assessore Fabio Bergamaschi, l’obiettivo di riunire nella sala consiliare...
politica - Monte Cremasco
Una rete di piste ciclabili in grado di collegare i comuni del territorio. Anche in questo caso l’unione fa la forza e consente di superare eventuali ristrettezze di bilancio e soprattutto...
cronaca - Crema
“Ora dovranno dire addio al parcheggio fai da te sulla ciclabile. Era ora che facessero rispettare le regole”. Questo il commento sarcastico di un residente, mentre il personale del...
cronaca - Crema
In seguito all'incidente di domenica all'incrocio con via Cappuccini, sulla nostra pagina Facebook si è creato un corposo dibattito sulla pericolosità degli attraversamenti...
politica - Crema
Con tre ‘bikesmile’ su un massimo di cinque, una percentuale di motorizzazione di cinque punti inferiore alla media nazionale, un buon livello di cicloturismo, di ciclabili e...
politica - Crema
È stato aperto e inaugurato stamattina un nuovo tratto ciclopedonale tra viale De Gasperi e via Libero comune, tra il rondò e la nuova rotatoria della Lidl. Consentirà di...
politica - Crema
All’inizio di questa settimana si sono conclusi i lavori per la realizzazione della ciclabile di via Treviglio, ripresi dopo una lunga pausa. Il nuovo percorso ciclopedonale unisce via...
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato