Ultime Notizie

16:00 - Crema: Deroghe al Dpcm, ‘i lavoratori non sono carne da macello’

“Con il decreto del presidente del Consiglio dei ministri firmato il 22 marzo (e il successivo pressing di confindustria) si individuavano 82 tipologie di aziende essenziali, che avrebbero potuto continuare a produrre rispettando le norme di sicurezza”. Secondo Sinistra classe e rivoluzione Crema “fatta la legge, trovato l'inganno”! Sono 800 le deroghe richieste nella sola provincia di Cremona, oltre 6000 tra Bergamo e Brescia, 3.300 a Padova. A Brescia 317 aziende del settore della difesa e dell'aerospaziale. I sindacati, presi da sonno letargico, si sono limitati a chiedere ai prefetti controlli rapidi e puntuali. Questa è la natura della nostra società, una società in cui i profitti delle minoranze, contano più della salute e della sicurezza della maggior parte delle persone. Ma davvero garantire profitti è più importante che fermare il contagio?”

speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi