31-03-2019 ore 21:05 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

La Pergolettese si aggiudica il derby per 2 a 0 contro un Crema volonteroso ma spuntato

La Pergolettese vince nettamente per 2-0 il derby con il Crema e mantiene saldamente il proprio vantaggio di capolista con sei punti sul Modena. Una partita intensa ma ben presto sbloccata dal gol del Pergo e di conseguenza giocata poi in modo molto chiuso dai gialloblù con il Crema a spingere senza pero' trovare sbocchi in avanti. Un primo tempo molto ben giocato dal Pergo che trova nel primo tempo due gol su due calci piazzati e poi, nel secondo tempo, controlla tutto sommato agevolmente il vantaggio.

La partita
Brivido per il Pergo al 2° minuto con Porcino che con un tocco sotto misura, colpisce la parte alta della traversa. Al 10° il primo calcio d'angolo a favore dei gialloblù crea scompiglio in area del Crema, quasi un presagio per come si sbloccherà ben presto la gara. Cosa che arriva subito al 14° : nuovo calcio d'angolo, testa di Fabbro con la palla che rimane a ridosso della porta e che Bakayoko scaraventa in rete. Nonostante il gran daffare di Radrezza a centrocampo - il migliore dei nerobianchi - il Pergo ha una nuova occasione con Bortoluz che da buona posizione colpisce pero' male. Al 45° i gialloblù guadagnano una punizione dalla destra; tira Panatti ed è un gran gol con la palla che si infila direttamente all'incrocio dei pali sulla destra di Marenco. Nella ripresa è logicamente il Crema a cercare di raddrizzare la gara. Per due volte al 3° e al 7° Pagano va vicino al gol prima con un tiro ribattuto da Bakayoko e poi con una bella mezza girata che esce di poco a lato. Al 16° si rifà vivo il Pergo con un gran tiro di Cazzamalli dal limite che coglie nettamente il palo alla sinistra di Marenco. La pressione del Crema si va poi spegnendo con un guizzo al 32° su corner battuto Radrezza, testa di Scietti con Stucchi attento alla parata. Poi prevalgono stanchezza e frustrazione.

Le interviste
Precedenza allo sconfitto ma non abbattuto mister Stankevicjus. "Complimenti al Pergo ma sono anche orgoglioso dei miei giocatori che hanno ben giocato e sono stati superati solo su due palle inattive. È stato difficile per noi trovare spazi di gioco con avversari molto coperti e sempre dietro la palla. Nonostante il rammarico dico che si impara anche dalle sconfitte e dal momento che il campionato non è ancora finito, i playoff sono da inseguire fino a che la matematica ce lo permetterà". Mister Contini era al rientro sulla panchina dopo aver smaltito la lunga squalifica: " abbiamo vinto, afferma, grazie a grande concentrazione e volontà; in più, secondo quanto previsto, evitando il loro palleggio a centrocampo che sapevamo potesse essere decisivo. I due gol sono venuti da calci piazzati ma a coronamento di una nostra buona gara in cui gli attaccanti hanno giocato una partita di sacrificio. Per il campionato è un passo avanti ma nulla è ancora deciso e quindi occorre giocare partita dopo partita”.

Oggi al cinema