29-10-2018 ore 15:38 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Tennis club Crema. I campioni d'Italia del Circolo canottieri Aniene passano con fatica

Tre tie-break persi e un pizzico di fortuna in più avrebbero dato tutt’altro sapore alla terza giornata del Tennis club Crema nel Campionato di Serie A1. Così i campi in terra battuta di via del Fante hanno premiato i tre volte campioni d’Italia del Circolo Canottieri Aniene, passati per 4-2. Davanti a un pubblico da grandi occasioni, numerosissimo sia per ammirare una giornata di grande tennis, sia per ricordare Stefano Tosi, istruttore del Tc Crema tragicamente scomparso sette giorni fa, i padroni di casa hanno lottato per oltre cinque ore, ma il sogno di strappare almeno un punto alla capolista è sfumato in due match delicati.

 

Gli incontri

Come il singolare perso da Andrey Golubev contro Jacopo Berrettini, aperto da un set strepitoso del cremasco d'adozione, ma poi diventato improvvisamente equilibrato, fino all’amaro epilogo decretato dal 2-6 6-2 7-6 a favore del giovane romano; oppure il duello fra Alessandro Coppini e Liam Caruana. I due hanno lottato punto su punto per quasi due ore, ma la maggiore esperienza dell'italo-americano ha sancito un 7-6 7-5 (con set-point salvato) che ha lasciato l'amaro in bocca. Sotto per 3-0 in virtù del 6-3 6-3 imposto dall’ex top 100 Flavio Cipolla al giovane Bresciani, il Tc Crema ha accorciato le distanze grazie al solito Ungur, che dopo una partenza da incubo ha rimesso in piedi il duello contro Gianluigi Quinzi, prima che il marchigiano dell'Aniene si ritirasse al termine del secondo set, a causa di un fastidio muscolare a una gamba. Come se non bastassero le recriminazioni nei singolari, ad aumentare i rimpianti ha contribuito anche uno dei due doppi. Mentre su un campo la coppia Coppini/Golubev batteva per 7-5 6-3 il duo Cipolla/Perin, sull’altro Ungur e Bresciani mancavano tre set-point consecutivi (da 6-3 al tie-break) per aggiudicarsi il primo parziale del duello con Berrettini/Caruana, prima di cedere per 11-9 un tie-break risultato decisivo nell’economia del match, poi chiuso dagli avversari per 7-6 6-2.

In arrivo Massa Lombarda
“Siamo andati vicini a un risultato di spessore – commenta il capitano Armando Zanotti – e anche se c’è un pizzico di amarezza siamo comunque contenti delle prestazioni dei ragazzi. L’aver tenuto testa ai campioni d’Italia conferma il valore della nostra formazione, e ci motiva in vista delle prossime partite”. Fra sette giorni al Tc Crema arriverà il Ct Massa Lombarda, per la prima giornata del girone di ritorno. La sfida completerà il trittico di duelli casalinghi dei lombardi, e sarà preziosissima visto che al giro di boa del campionato il Girone 2 è davvero aperto. Fatta eccezione per l'Aniene, al comando con nove punti, le altre tre formazioni si trovano tutte a 3 lunghezze, con una vittoria ciascuna. Aprire la seconda parte della competizione con un buon risultato vorrebbe dire fare un enorme passo avanti verso il secondo posto. Un obiettivo a cui punta il Tc Crema.

Tennis Club Crema vs Circolo Canottieri Aniene 2-4
J. Berrettini (A) b. Golubev (C) 2-6 6-2 7-6, Caruana (A) b. Coppini (C) 7-6 7-5, Cipolla (A) b. Bresciani (C) 6-3 6-3, Ungur (C) b. Quinzi (A) 0-6 7-6 ritiro, Coppini/Golubev (C) b. Cipolla/Perin (A) 7-5 6-3, J. Berrettini/Caruana (A) b. Bresciani/Ungur (C) 7-6 6-2.

280
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato