28-05-2024 ore 12:48 | Sport - Calcio
di Giulia Tosoni

Crema. Grande successo per il torneo Mazzini. Il ricavato è stato donato alla ricerca dell'Aipamm

Entusiasmante e coinvolgente come sempre la grande serata conclusiva del sedicesimo torneo Memorial Gianbattista Mazzini, svoltosi sabato 25 maggio, presso lo stadio Giuseppe Voltini di Crema. La giornata conclusiva della manifestazione è iniziata alle ore 14.45 con l’amichevole delle Giovanissime femminili dell’Ac Crema 1908 contro l’Us Cremonese (1-4). Alle ore 16 ha avuto luogo la Partita del cuore, tra le prime squadre di serie A e B femminili dell’Internazionale e del Genoa (2 a 1). Si è continuato poi alle ore 18.15 con l’amichevole della categoria Giovanissimi maschili, l’Ac Crema 1908 contro l’Us Cremonese (1-3). Infine, alle ore 20, una degna conclusione con la gara tra i Carabinieri Crema e Quelli dell’ospedale (2-4).

 

Le premiazioni  

Sono scesi in campo per le premiazioni i fratelli Giuseppe e Mario Mazzini, il dottore Vittorio Rosti del centro per lo studio e la cura della mielofibrosi, il vice presidente di Aipamm, Alessandro Inzoli, il presidente di Donna sempre Crema, Antonio Mariconti, Annarita Capellini dell’Admo e il delegato allo sport del comune di Crema, Walter Della Frera. All’allenatore dell’Inter femminile, Giorgio Schiavini, è stato consegnato un presente particolare, a ricordo del suo passato come miglior prodotto del settore giovanile della Us Offanenghese.

 

Gli attori della partita

La madrina dell’evento è stata Julia Alshanova al fianco di Marco Gipponi, speaker e intrattenitore della serata. Gli organizzatori hanno ringraziato le compagnie coinvolte, gli atleti ed i loro famigliari, le amministrazioni comunali di Bagnolo Cremasco e di Crema, la Pergolettese, l’associazione Bagnolo sport, gli arbitri e la terna capitanata da Giorgia Riboli dell’Aia di Crema con il presidente Annunziato Scopelliti, l’Aipamm Crema con Sabina Poletti, Benvenuto Malchiodi dei Carabinieri e la Usd Bagnolo con Renzo Verdelli e i suoi collaboratori. La serata si è conclusa con la cena conviviale al ristorante Cà Mea, dove sono stati distribuiti premi e riconoscimenti dagli sponsor per i collaboratori. Il ricavato del torneo sarà interamente devoluto alla Associazione italiana pazienti con malattie.

2022