28-03-2024 ore 19:26 | Sport - Motori
di Federico Feola

Europeo di enduro, il team Sissi Racing sul podio con Cagnoni. Ottimi risultati al Regionale

Dopo un anno di assenza, il team cremasco Sissi Racing si ripresenta al Campionato europeo di Enduro. E già dalla prova di avvio, svoltasi nel weekend scorso a Castiglion Fiorentino, l’avventura sembra essere partita col piede giusto. Come da tradizione, gara bellissima, con un percorso veramente difficile e tre prove cronometrate per ognuno dei tre giri in programma. Una Extreme test, un Enduro test in una mulattiera con rocce e canali di fango e lo spettacolare Cross test su un prato fettucciato. Il tempo è stato clemente in entrambe le giornate di gara, ma nonostante ciò la fatica si è fatta sentire fra i 200 piloti al via.

 

Terzo posto per Simone Cagnoni

In questo contesto assume ancora più valore il terzo posto del giovanissimo pilota del team cremasco, Simone Cagnoni, che in sella alla sua GasGas 125 ad iniezione ha lottato fino all’ultimo metro dell’ultima prova speciale, vedendosi sfuggire il secondo posto per soli due secondi. Comunque, per il giovane pilota, che fa parte della nazionale italiana di Enduro, una prestazione che riempie di speranze per il resto del campionato. Bene anche gli altri due piloti del team cremasco in gara, Andrea Gheza e Gregorio Conte: tutti e due al traguardo in entrambe le giornate di gara, facendo registrare anche ottimi tempi in diverse prove cronometrate. Il Campionato europeo si svolgerà su quattro prove. La seconda sarà ancora in Italia, organizzata dalla Federazione di San Marino a giugno. Mentre la terza sarà ad agosto in Finlandia e l’ultima a fine ottobre in Germania.

 

Il Regionale a Odolo

In concomitanza con la gara dell’Europeo si è svolta anche una prova di Campionato regionale a Odolo, in val Sabbia. Ad ottenere il piazzamento migliore è stato William Managò che ha vinto la classe 50 e guadagna così la leadership di campionato. Alle sue spalle, in terza posizione, il giovanissimo Federico Moretti. Piazza d’onore per Robert Malanchini, nella Top Class Senior e per Edoardo Corrù nella classe 300 Senior. Secondo per una manciata di secondi anche Andrea Patrini nella classe 250 Senior. Mattia Legrenzi, causa qualche errore di troppo, ha dovuto accontentarsi del quarto posto nella classe 125 Cadetti, nella quale ha concluso la gara anche Iacopo Murabito. Il prossimo appuntamento con l’enduro è previsto per il 15 aprile a Nocciano, in provincia di Pescara, per la seconda prova del Campionato italiano Under 23 – Senior.

1592