26-09-2017 ore 15:38 | Sport - Atletica
di Gianni Carrolli

Atletica Estrada, a Lodi scudetto regionale. Spiccano i successi in rosa delle cremasche

Riprende a pieno ritmo l’attività dell’Atletica Estrada. Il mese di settembre si è aperto con il meeting Sportissimo ad Albino, dove Emma Corrado centra l’argento nel salto in lungo con 4,88 metri e Rachele Serina l’oro nel salto in alto superando l’1,31. A distanza di una settimana si è svolto a Treviglio il quinto Trofeo Bracco: all’inaugurazione del centro sportivo Mazza, la cadetta Alice Facchi ha conquistato la medaglia di bronzo negli 80 metri correndo la distanza in 10,4 secondi.

 

I successi in rosa

Domenica 10 settembre trasferta al campo Coni di Bergamo: per l’Atletica Estrada, la triplista Federica Chiodo – al suo rientro dopo uno stop che proseguiva da febbraio – ha saltato a 11,36 metri; ottima prova anche per Emma Corrado, piazzata sia nel salto in alto che nei 300 metri piani. Tra le più giovani, prova da gigante per Rachele Serina: strappa il secondo posto nei 60 metri ostacoli con il risultato di 10,05 secondi, e si piazza sul podio assieme alle compagne di squadra Oggioni e Chiappa. Per Serina bronzo anche nel salto in lungo con 4,28 metri; nella categoria maschile terzo posto per Andrea Tentori, che chiude il mezzofondo in 3,08,76.

 

Successo regionale

Sabato 23 e domenica 24 settembre spazio invece alle Finali regionale dei campionati di società. A Lodi l’Atletica Estrada femminile centra lo scudetto lombardo chiudendo in testa con oltre 30 punti di distacco dalla seconde. Positiva anche la performance del gruppo maschile, che dal sesto posto provinciale guadagna due posizioni nel ranking regionale a pochi punti dal podio. Come spiegano i referenti della società sportiva con sede a Treviglio, “i tre titoli, più il quarto posto, di questo 2017 confermano ulteriormente come l’Atletica Estrada resti la miglior società giovanile della Lombardia”.

 

Il contributo cremasco

A livello individuale, di assoluta rilevanza è l’apporto del gruppo cremasco. A Lodi Federica Chiodo vince il salto in lungo con 5,01 e si aggiudica il salto triplo con 11,53. Di spicco anche la prova di Alice Facchi, che dopo il quinto posto negli 80 metri chiude davanti a tutti l’ultima frazione della 4x100. Nel mezzofondo buona prova per Beatrice Macchi che con 3,33,61 conquista la seconda batteria. Per la categoria maschile Andrea Barbati conferma il suo talento vincendo nel lancio del martello con 50,20 metri, misura che gli vale il sesto posto nazionale. Lascia tutti a bocca aperta il “collega” Emmanuel Musumary: al suo debutto nel lancio del peso centra l’oro segnando a 14,21 metri, oltre un metro di distanza dal secondo classificato.

Oggi al cinema