25-11-2018 ore 20:25 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Il derby tra Crema e Pergolettese finisce 0-0. Risultato giusto per una gara equilibrata

Per la prima volta da che Crema e Pergolettese hanno ripreso i confronti diretti, la fortuna non ha gettato la propria sorte né sull'uno né sull'altro dei contendenti e la partita è finita con un pareggio a reti inviolate. Non per questo si è trattato di una partita scialba e incolore: le due squadre anzi hanno dato vita ad un incontro intenso anche se è prevalso più il timore di perdere che la voglia di vincere. Alla fine è risultato più manovriero il Crema - Radrezza su tutti - e più incisivo il Pergo con Bortoluz spesso in evidenza. L'arbitro, temendo forse trattandosi di un derby un eccesso di agonismo, ha voluto evitarlo fischiando spesso e rompendo così un po' il ritmo della partita. Alla fine ne è uscita una gara equilibrata ed il pareggio finale può considerarsi giusto.

La partita
Al 5° incursione della copia Ferrari - Pagano con tiro che va fuori. Al 12° minuto già due gli ammoniti ( Franchi e Giosu) eppure il gioco non pare particolarmente duro. Al 15° ancora il Crema all'attacco con Radrezza che serve Ferrari ma il tiro di testa è debole e Stucchi para. Al 17° Scietti si spinge all'attacco per riprendere un corner e manda fuori di poco. Poi le occasioni del Pergo. Al 23° su centro di Morello, Franchi tocca di testa senza inquadrare la porta. Al 35° è Fanti al tiro che manca il bersaglio. Poi sale in cattedra Bortoluz: al 38° con una bella ma sfortunata girata di testa, e al 42° con una plastica rovesciata che il portiere para. L'inizio della ripresa è per il Crema. Al 13° la solita pericolosa punizione di Radrezza prende l'esterno della rete. Al 30° sempre Radrezza mette Incatasciato davanti a Stucchi che si trova il pallone fra le mani. Al 37° il nuovo entrato Marrazzo tenta la solita giravolta in area ma Stucchi manda la palla in angolo. Due affondi di Morello danno il via al finale targato Pergo: al 38° ha una buona occasione ma manda la palla a lato; al 45° un suo traversone è fuori misura. Al 48° interessante occasione per Bortoluz che al centro dell'area spara alto.

Il punto di vista dei due allenatori
Mister Contini dopo tre vittorie e 12 gol, deve accontentarsi del pareggio in bianco: “siamo stati bravi a contenerli con un buon palleggio e il giusto agonismo. Abbiamo avuto delle buone occasioni forse anche più di loro, ma il risultato alla fine è giusto". Marius Stankevicius è solo alla seconda partita sulla panchina nerobianca e gioca la carta del progressivo miglioramento della squadra: "abbiamo controllato bene il loro gioco e abbiamo fatto la nostra parte per cercare di vincere. Dobbiamo aumentare il nostro ritmo di gioco ed essere più aggressivi. Alla fine ho visto i giocatori stanchi ma soddisfatti, e questo mi gratifica".

Oggi al cinema