24-01-2023 ore 12:40 | Sport - Basket
di Marco Cattaneo

La Logiman Crema torna alla vittoria contro Palermo. Baldiraghi: "una boccata d'ossigeno"

Vittoria importante per la Logiman Crema, che passa sul campo della Green Basket Palermo fanalino di coda ed interrompe una serie di tre sconfitte consecutive. Il punteggio finale di 75 a 72 fa ben capire quanto i siciliani, dopo due settimane culminate con la rinuncia alla trasferta di Mestre che facevano presagire un ritiro dal torneo, siano invece tornati con la testa sul campionato. Segnali importanti sono venuti dalla difesa cremasca, capace di alzare i giri del motore nel momento decisivo del match e dalla prestazione di un Ivanaj sempre più vicino al top della condizione dopo la lunga sosta per infortunio.

 

Il match

Il cinque a zero per gli ospiti è stata solo un'illusione. Dal 2' in avanti il match è stato giocato punto a punto, con Fazioli e Di Giuliomaria nella veste di principali marcatori per i propri colori. Crema ha chiuso avanti il primo quarto per 18 a 16, venendo poi recuperata sul 40 a 39 per Palermo alla fine del primo tempo. I siciliani hanno profuso il massimo degli sforzi ad inizio ripresa, arrivando anche sul +8. Da qui è iniziata la rimonta cremasca, culminata in un ultimo quarto vietato ai deboli di cuore. L'ultimo giro di lancette è arrivato sul 72 pari ed ha visto due errori al tiro dei cremaschi, che hanno però recuperato due decisivi rimbalzi offensivi, sul secondo dei quali Palermo è stata punita con un fallo tecnico dopo un fischio favorevole alla Logiman. Fazioli e Ziviani sono glaciali dalla lunetta ed il tentativo da tre di Birra per il pareggio non va a buon fine.

 

Boccata d'ossigeno

"Una vittoria molto importante – sottolinea coach Baldiraghi - il momento era difficile dopo tre sconfitte, la palla pesava, quindi non era una partita facile da affrontare ma siamo stati bravi, l'abbiamo approcciata bene, soprattutto dal punto di vista difensivo. Palermo è stata altrettanto brava nel rimanere sempre a ruota, è stata una partita dura e intensa, nel secondo tempo loro sono andati avanti ma noi siamo stati bravi a crederci, a compattarci, difendendo bene per quattro o cinque possessi consecutivi ed alla fine siamo riusciti a fare le cose giuste al momento giusto per portare a casa la partita. Una vittoria che ci fa prendere una bella boccata d'ossigeno, in vista del match casalingo contro Padova".

747