23-10-2018 ore 19:21 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Tennis club Crema, prova di carattere contro Genova. Ottima prestazione di Bresciani

Serviva una reazione ed è arrivata rapida e prepotente, con un successo casalingo per 4-2 contro il Tennis Club Genova 1893, perfetto per cancellare la sconfitta a Massa Lombarda nella giornata inaugurale della Serie A1 e riaccendere immediatamente le speranze del Tennis Club Crema. La sfida si annunciava complicata visto che la formazione ligure è una delle corazzate del campionato. Ma l’esordio fra le mura amiche la formazione cremasca ha fatto tutto alla grande, trovando i tre punti con una facilità persino sorprendente, a testimonianza delle potenzialità dei giocatori in rosa.

La conferma di Lorenzo Bresciani
A siglare il primo punto ci ha pensato Andrey Golubev (nell'immagine a lato), promosso con un doppio 6-4 nel duello contro Edoardo Eremin. Genova ha poi prontamente pareggiato i conti grazie a Francesco Picco, passato per 6-3 6-1 su Alessandro Coppini. Ma i cremaschi hanno rilanciato di nuovo nei due singolari successivi, grazie a Lorenzo Bresciani e Adrian Ungur. Il giovane del vivaio, unico capace di vincere in singolare anche nella prima giornata, si è confermato all’altezza del ruolo di titolare lasciando appena due giochi al pari-classifica Paolo Dagnino (6-2 6-0), mentre Ungur ha fissato il punteggio sul 3-1 regolando con un doppio 6-3 il francese Stephane Robert grazie a una prova di altissimo livello.

I doppi
Sul punteggio di 3-1, per Crema bastava vincere uno dei due doppi, e la strategia attuata da capitan Armando Zanotti si è rivelata azzeccata. Ha deciso di dividere i due senatori del team, mandando in campo Ungur (nell'immagine in basso) con Bresciani e Golubev con Coppini, e se i secondi due non sono riusciti a tener testa al duo Robert/Picco (a segno con un doppio 6-2), il tandem Bresciani/Ungur ha fatto il proprio dovere alla perfezione, contro lo specialista del doppio Alessandro Motti e il giovane Jacopo Eugenio Accatino. I due portacolori del Tc Crema sono scattati avanti sin dall’inizio, conquistando il primo set, e con un break sul 4-3 del secondo hanno spezzato definitivamente l’equilibrio, chiudendo 6-3 6-3 e regalandosi i primi tre punti della stagione.

Domenica la sfida con i campioni d'Italia
“Siamo davvero contenti di come è andata – commenta capitan Zanotti - perché dopo la sconfitta della scorsa settimana era necessario rialzare la testa. Non eravamo favoriti, eppure ci siamo dimostrati di nuovo una squadra meravigliosa, davanti a tantissimo pubblico. Golubev ha confermato ciò di cui è capace, Ungur ha lasciato spesso Robert a braccia aperte con un tennis davvero aggressivo, e Bresciani ha ripagato di nuovo la fiducia, sia in singolare che in doppio. Non poteva andare meglio. Domenica prossima ci aspetta un altro march duro contro i campioni d’Italia in carica del Circolo Canottieri Aniene Roma, sin qui a punteggio pieno ma siamo pronti a giocare le nostre carte fino in fondo”.

Tennis Club Crema b. Tennis Club Genova 1893 4-2
Golubev (C) b. Eremin (G) 6-4 6-4, Picco (G) b. Coppini (C) 6-3 6-1, Bresciani (C) b. Dagnino (G) 6-2 6-0, Ungur (C) b. Robert (G) 6-3 6-3, Bresciani/Ungur (C) b. Accatino/Motti (G) 6-3 6-3, Robert/Picco (G) b. Coppini/Golubev (C) 6-2 6-2.

77
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato