22-12-2017 ore 13:40 | Sport - Atletica
di Silvia Panzetti

Cremona, festa dell'atletica. Premiati sei atleti della Nuova Virtus Crema

Domenica scorsa si sono svolte a Cremona le premiazioni dei migliori atleti della provincia. Di fronte alle autorità, tra le quali i presidenti regionali di Coni e Fidal, Oreste Perri e Gianni Mauri, hanno sfilato una sessantina di bravissimi atleti tra i quali anche sei atleti cremaschi. I criteri di assegnazione dei premi erano diversi in base alla categoria di appartenenza: per i più giovani, (esordienti A, B, C) la classifica è stata stilata in base ai risultati ottenuti in cinque diverse specialità tra le sette a loro riservate per premiare la polivalenza; man mano che gli atleti crescono di età, si abbassa il numero di specialità considerate e vengono premiati gli atleti che hanno ottenuto risultati in tre diverse specialità per la categoria ragazzi e cadetti mentre per gli allievi e gli assoluti il miglior risultato tecnico in una sola disciplina.

Gli atleti premiati
La prima atleta della Nuova Virtus Crema ad essere premiata è stata Sofia Branchesi tra le esordienti B grazie agli ottimi risultati ottenuti nei 600 metri, nei 1200 metri di marcia, nei 40 metri ad ostacoli, nei 50 metri piani e nel salto in lungo. Tra le esordienti A si è messa in mostra Alice Baggio che ha conquistato il riconoscimento grazie ai risultati nella velocità, negli ostacoli, nel salti in lungo ed in alto e nel lancio del vortex. Nella categoria ragazzi e ragazze i cremaschi premiati sono stati Marta Cattaneo, quarta assoluta grazie ai risultati nei 60 metri ad ostacoli, nel salto in alto e nel lungo, Letizia Moroni sesta, grazie ai risultati nella velocità negli ostacoli e nel salto in alto e Davide Giossi, quinto tra i ragazzi grazie alle ottime prestazioni nella marcia. Elena Galbiati, ottima saltatrice e velocista cremasca, è stata premiata come quinta tra le allieve grazie ai risultati ottenuti nei 200 metri.

Il trofeo Monga
Nonostante la premiazione di fine anno, l’attività agonistica non sì è fermata: nel trofeo Monga di corsa campestre che si è svolto a Treviglio, Itzà Vailati ha ottenuto una splendida vittoria nella categoria assoluti disputando una gara perfetta dal punto di vista strategico. Ha fatto sfogare le avversarie nella prima parte di gara per andare al comando nella seconda metà per mantenerlo sino al traguardo.

Oggi al cinema