22-11-2022 ore 12:12 | Sport - Crema
di Claudia Cerioli

Tennis club Crema, non basta la vittoria contro Sinalunga. C'è da lottare per restare in serie A1

Con una sola giornata a disposizione prima del termine della fase a gironi, il tennis club Crema non poteva fare di più. Per continuare a sperare nel secondo posto, che nel campionato di serie A1 significa salvezza diretta, i lombardi dovevano battere la capolista Sinalunga, già qualificata per le semifinali scudetto. Un compito che la formazione capitanata da Armando Zanotti ha portato a termine con un successo per 4-2, che però si è rivelato vano in virtù della vittoria del Parioli contro la società canottieri Casale nell’altra sfida del girone uno. I romani hanno così difeso il secondo posto, condannando i nostri ai play-out, ossia a una sfida da giocare su andata e ritorno (domenica 27 novembre in trasferta, domenica 4 dicembre in casa) contro una delle quarte classificate degli altri gironi. Il sorteggio si terrà martedì, e accoppierà i cremaschi a una fra Prato, Genova 1893 e Junior Tennis Perugia. Detto dell’obbligo di disputare i play-out per la seconda stagione consecutiva, per il club cremasco rimane la buona notizia di un successo di qualità contro una formazione che a breve si giocherà la chance di raggiungere la finale scudetto. Un buonissimo viatico da portarsi allo spareggio per conservare la permanenza in serie A1 per l’undicesimo anno consecutivo.

 

Si impone Bresciani

Fra i protagonisti del successo contro Sinalunga c’è Lorenzo Bresciani, finalmente premiato in una delle battaglie che hanno contraddistinto la sua stagione. Aveva vinto la prima, poi ne aveva perse tre per un soffio, ma contro Marco Miceli ha raccolto i frutti di impegno e fatica, imponendosi per 6-4 4-6 6-4. In precedenza era arrivato l’1-0 degli ospiti con Richard Biagiotti, a segno sul giovanissimo Leonardo Cattaneo (al debutto in singolare in A1), mentre gli altri due singolari sono finiti nelle mani dei padroni di casa. Andrey Golubev non ha avuto problemi contro Amedeo Malfetti (6-0 6-2), mentre Samuel Vincent Ruggeri non ha nemmeno dovuto sudare contro Luca Vanni, che ha dato forfait per infortunio. Dopo il 3-1 dei singolari il Tc Crema ha completato l’opera nei doppi grazie alla coppia Golubev/Vincent Ruggeri, passata per 6-2 6-1 su Malfetti/Miceli. Ai rivali l’altro doppio, vinto da Biagiotti/Bracciali contro Bresciani/Cattaneo.

2265