21-07-2018 ore 20:37 | Sport - Motori
di Federico Feola

Gran Turismo. Pietro Perolini secondo al Mugello, mantenuta la vetta della classifica

Si è svolto lo scorso weekend, presso l’autodromo toscano del Mugello, il quarto appuntamento del Campionato italiano Gran Turismo. Il pilota cremasco Pietro Perolini, portacolori del team Antonelli Motorsport insieme al compagno svizzero Alain Valente, a bordo della Lamborghini Huracan si è classificato secondo in entrambe le sessioni di gara.

 

Gara 1
Un impegno “in salita” per il pilota di Crema, nonostante insieme al compagno svizzero Alain Valente abbia fatto segnare i migliori tempi nelle due sessioni di prove libere pur avendo un problema al motore che ha inficiato le prestazioni durante tutti e tre i giorni di gara, le qualifiche e gara 1 non sono state all’altezza delle aspettative. Gara 1 ha visto Perolini succedere al compagno Valente in seconda posizione con 36 secondi di distacco dagli avversari, a seguito delle penalità per le due vittorie di Misano. Con un ritmo costante Perolini ha raggiunto il leader e nel tentativo di superare l’avversario, un contatto ha mandato in testa coda entrambe le vetture senza causare alcun danno alle stesse. Ripartendo ha ottenuto la testa della corsa che l’ha visto concludere al primo posto. Dopo la fine della competizione la Commissione gara, nonostante l’episodio non fosse nemmeno stato messo “under investigation”, ha deciso di infliggere a Perolini-Valente 10 secondi di penalità facendoli scivolare al secondo posto.

 

 

Errore di strategia
Gara 2 è stata caratterizzata da un’ottima partenza di Perolini che ha da subito creato un importante distacco dai concorrenti. All’apertura della finestra per il cambio pilota, il cremasco poteva vantare 17 secondi di vantaggio. Per un errore di strategia del “muretto” è stato pesantemente tardato il cambio pilota facendo perdere importanti secondi all’equipaggio italo-elvetico. Nonostante l’ottima guida di Valente, il distacco è andato totalmente perso anche per via del problema al motore. Gara 2 ha visto così Valente transitare secondo sotto la bandiera a scacchi. Nonostante tutto, il weekend ha confermato l’ottimo affiatamento tra Pietro Perolini e Alain Valente, oltre che confermare l’equilibrio e le ottime performance della coppia che rimane saldamente in cima alla classifica di campionato.

Oggi al cinema