21-04-2014 ore 19:37 | Sport - Tennis da tavolo
di Ramon Lombardi

Ggs Ripalta, una stagione da incorniciare. La B1 centra la salvezza, la B2 conquista la promozione. In maggio gli assoluti di Terni

Una stagione di alto livello, con i rispettivi obiettivi raggiunti grazie a risultati eccellenti. Per il Ggs Ripalta Cremasca, i campionati nazionali a squadre vanno in archivio con i festeggiamenti. In B1 maschile, la formazione allenata da Andrea Tomasoni ha chiuso al terzo posto, un vero e proprio colpaccio rispetto alle ambizioni di salvezza di inizio anno.

 

La crescita di Muletti

La classifica finale dice che il passo tra retrocedere e arrivare terzi era ben corto, ma il dato si può universalmente leggere come una difficoltà per sei delle otto squadre coinvolte nella lotta salvezza. Un campionato di alto livello e combattutissimo, ad eccezione del discorso promozione, monopolizzato dal Torino, dove il Ggs ha saputo lottare e spuntarla grazie a carattere, spirito di squadra e buone prestazioni individuali. Iniziamo dai giovanissimi della formazione: a inizio anno ha debuttato Michele Muletti, classe 2000, che ha maturato esperienza oltre a firmare il punto decisivo all'andata contro Milano (5-4), abbinato alla vittoria di lusso contro l'ex Ricci (Refrancorese).

 

I numeri di Manukian e Ziliani

A fine andata, un infortunio l'ha messo ko, così è salito dalla B2 l'altro giovane, Daniele Scotti (classe 1998), protagonista nell'esordio contro Verrès grazie a 2 punti d'oro contro Meazza e Balestra che hanno spianato la strada a Ripalta Cremasca. A completare il quadro del Ggs, i più esperti Vlad Manukyan e Luca Ziliani. Per lo straniero, la bellezza di 31 vittorie a fronte di sole 8 sconfitte, con una percentuale del 79,4 per cento che gli hanno regalato la palma di quarto giocatore del campionato come rendimento.

 

Il rendimento di Ziliani

Ciliegina sulla torta, le tre triplette consecutive che hanno chiuso il suo campionato. Dal canto suo, il piacentino Ziliani (al suo primo anno al Ggs) ha chiuso il campionato con il 62,8 per cento di successi, frutto di 22 successi e 13 ko e statisticamente il suo miglior rendimento in B1, che gli hanno regalato l'ottava piazza del girone come prestazioni individuali. Per il Ripalta Cremasca, invece, il campionato di B2 maschile è stato sinonimo di prestazione-record, con la squadra che ha chiuso imbattuta (14 vittorie in altrettante partite) conquistando il salto in B1 che più meritato di così non si può.

 

La promozione della B2

Oltre al contributo nell'andata di Scotti, poi passato in B1, nella promozione ci sono i meriti di Alessandro Romele, Federico Guerrini e Simone Facchi, con i contributi in sostituzione di Filippo Inzoli e Andrea Tomasoni. Per Romele, uno score di 18 vittorie e 3 ko che gli ha regalato il titolo di secondo miglior giocatore del girone (considerando un minimo di tre partite giocate) alle spalle di Stefan Stefanov. Ottime anche le prestazioni di Facchi (17 vittorie e cinque ko) e Guerrini (23 vittorie e sette sconfitte), per un rullo schiacciasassi di squadra che non ha conosciuto ostacoli. I pongisti cremaschi prepareranno i campionati assoluti che si svolgeranno a Terni.

Oggi al cinema