20-12-2022 ore 13:30 | Sport - Ginnastica
di Federico Feola

Finali di ginnastica artistica. Ottimi risultati per l'Us Capralbese: argento per Chiara Polloni

Ottimi risultati per la società Us Capralbese nel corso delle Finali nazionali di Ginnastica artistica che si sono svolte nei giorni scorsi a Rimini; 13 le ginnaste coinvolte, di età compresa tra gli 11 e i 21 anni. Ad ottenere il piazzamento più prestigioso è stata Chiara Polloni in Cat.Senior1 LE3: grazie ad un eccellente esercizio alla trave, dove ha saputo unire eleganza e difficoltà tecniche, ha conquistato il titolo di vice campionessa nazionale, ad un soffio dalla medaglia d’oro.

 

Gli altri risultati

Si è dovuta invece accontentare di un 4° posto la compagna di squadra Rachele Lanzanova che, in Cat.Junior2 LE3, ha visto svanire il sogno del podio nazionale nella specialità del volteggio per soli 5 centesimi di punto. Hanno conquistato ampiamente la Top Ten nazionale di specialità anche Maddalena Oldani con il 5° punteggio a corpo libero, Beatrice Frizza 6° al volteggio, Elisa Cesana che si classifica 5° e 6° a Volteggio e in Trave. Alessia De Priori e Linda Fontana, le uniche due ginnaste dell’US Capralbese a competere per la classifica All-Around LE3 (data dalla somma dei 3 attrezzi presentati in gara), hanno confermato di essere competitive ad alti livelli e per pochissimo non hanno ottenuto piazzamenti da podio. Alessia Amore, Cat.Senior2, era impegnata solo alla trave ma non è riuscita ad esprimersi al meglio a causa di un malessere influenzale.

 

Le più piccole

Buoni risultati anche per le ginnaste più piccole, impegnate nel livello LB/LB3: a brillare è stata Beatrice Polloni, sorella minore della medagliata Chiara, che ha conquistato il decimo posto su 60 ginnaste grazie ad una prestazione molto convincente. Non sono state da meno le compagne di squadra Piana Claudia e Sofia Longo, che hanno ben figurato e sono riuscite a scalare la classifica fino ad arrivare a ridosso della top ten. Buone prestazioni anche per Aiko Bosco e Alessia Bagnato, che hanno pagato un po’ l’emozione dell’esordio individuale in un contesto nazionale ma sono riuscite a concludere positivamente i loro esercizi.

2610