20-02-2024 ore 08:03 | Sport - Basket
di Federico Feola

Serie B nazionale, la Logiman Crema torna al successo battendo la Bakery Piacenza 62 a 57

Dopo quattro battute di arresto consecutive la Logiman Crema ha piegato la strenua resistenza della Bakery Piacenza, già battuta all'andata, conquistando i due punti in palio. Una vittoria che vale doppio se non di più, visto che in colpo solo i rosanero cremaschi incamerano i due punti, chiudono la striscia negativa ed evitano l'aggancio in classifica da parte degli emiliani. Il match, giocato su punteggi bassi con netta prevalenza delle difese sugli attacchi, è stato costantemente in bilico per tutti i 40' di gioco.

 

La gara

Ci vogliono due minuti e mezzo per vedere il primo canestro, spot pubblicitario per illustrare il match che seguirà. La Logiman nel primo tempo trova punti soprattutto da Tsetseroukou e Oboe, mentre nelle file della Bakery ancora una volta è l'ultimo arrivato Rasio a muovere di preferenza lo score. I padroni di casa conducono per l'intero primo quarto ma subiscono il sorpasso ad inizio del secondo. A cavallo dei due quarti Piacenza infila un parziale di sette a zero che la manda sul 17 a 21, ma contrariamente a mercoledì la Logiman reagisce subito e con le unghie e coi denti arriva all'intervallo avanti per 33 a 32. Sembra poco, ma i ragazzi di Baldiraghi non saranno più sotto nel punteggio fino a metà dell'ultimo quarto.

 

Finale al cardiopalma

Il terzo quarto sembra il preludio ad un comodo successo in virtù di un inizio da 11 a 2 che porta all'unico vantaggio in doppia cifra, ma la Bakery ha il merito di non disunirsi. Recuperare 10 punti in un match nel quale le percentuali da tre delle due contendenti non superano il 20% è impresa difficile, ma Piacenza al 35' mette il naso avanti sul 54 a 52 grazie ad un centro di Maglietti. Una provvidenziale tripla di Nicoli ricaccia indietro gli avversari ma grazie ad un libero di Bertocco il clutch-time inizia con le due formazioni sul 55 pari. Negli ultimi 4' gli emiliani trovano un solo canestro dal campo, mentre Tsetseroukou, Nicoli e Oboe chiudono il match dalla lunetta. Finisce 62 a 57 per la Logiman, che riprende a muovere la classifica e vede allontanarsi la coda della graduatoria.

1571