18-01-2023 ore 19:06 | Sport - Sport acquatici
di Federico Feola

A Bergamo le prime gare del 2023 per la Rari Nantes Crema. Argento per Erika Denti

Durante lo scorso weekend si sono disputate le gare valide per il 25° trofeo Città di Bergamo, alle quali la Rari Nantes Crema ha partecipato con 11 atleti. La prima a gareggiare è stata Gloria Danza, con il tempo di 2’17’’94 nei 200 stile libero, seguita dal 100 rana nel quale Erika Denti conquista una medaglia d’argento (1’17’’17) e Andrea Guerra (1’26’’48). Subito dopo sono scesi in vasca per il 50 stile libero Letizia Paioli (30’’22) e Riccardo Saverio Palmieri (26’’55), ed infine chiude la mattinata di gare per i cremaschi ancora Gloria Danza con il 100 farfalla (1’11’’51), insieme a Mattia Polimeno (1’04’’31).

 

Le altre gare
Per quanto riguarda le gare del pomeriggio, per vedere gli atleti cremaschi in vasca bisogna aspettare i 200 misti, nei quali ha gareggiato Erika Denti con il tempo di 2’34’’18. Matteo Ginelli (27’’89), Francesca Ferri (33’’89) e Angelica Denti Pompiani (38’’61) hanno poi concluso il 50 farfalla. Subito dopo Cristian Sanchirico ha nuotato il 100 dorso in 1’08’’31. La gara seguente è stata il 200 farfalla, nei quali Gloria Danza ha nuotato il tempo di 2’40’’02, seguita poi dai 50 rana di Riccardo Poli (31’’34) e Andrea Guerra (39’’06). Per chiudere la giornata di gare, ci sono stati i 100 stile libero, nei quali hanno gareggiato Mattia Polimeno (58’’80) e Riccardo Saverio Palmieri (1’00’’69), seguiti poi dalle staffette 4x100 miste alle quali la Rari Nantes Crema ha partecipato sia con i maschi che con le femmine: per quanto riguarda le femmine, la frazione a dorso è stata nuotata da Angelica Denti Pompiani (1’27’’23), seguita da Erika Denti a rana (1’16’’72), Gloria Danza a delfino (1’10’’82) e Francesca Ferri a stile libero (1’09’’23); per quanto riguarda invece la staffetta maschile ha aperto la staffetta con la frazione a dorso Cristian Sanchirico (1’08’’07), seguito da Riccardo Poli a rana (1’08’’02), Mattia Polimeno a delfino (1’03’’71) e Matteo Ginelli a stile libero (58’’68).

2122