17-12-2018 ore 13:49 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

La Pergolettese fallisce l'assalto al primo posto. Gialloblù sconfitti dal Modena per 2-1

Il Modena, vincendo il confronto diretto per 2-1, respinge l'attacco della Pergolettese al vertice della classifica e porta a 5 punti il proprio vantaggio. I ragazzi di mister Contini non escono però ridimensionati dal confronto con la prima della classe, risultando sconfitti in realtà per due episodi a sfavore che sono costati due gol e una clamorosa circostanza favorevole non sfruttata a dovere. Il gol del Pergo, poi, che avrebbe potuto riaprire l'incontro giunge troppo tardi, al 45° del secondo tempo.

La partita
Sembra partire meglio il Pergo che non mostra soggezione alcuna. Morello, Franchi e poi sopratutto Cazzamalli al 5° minuto tengono desta la difesa del Modena. Al 12° si fa vedere però Messori col primo tentativo di mettere in difficoltà Stucchi. Cosa che gli riesce subito dopo al 15°: stavolta Stucchi respinge corto e l'ex Ferrario è lesto ad insaccare di rapina. Al 34° Franchi lancia Muchetti ma la difesa del Modena fa buona guardia. La Pergolettese cerca di rimediare subito al 5° della ripresa: la palla va da Morello a Villa che mette in mezzo inutilmente per un impacciato Gullit. Al 21° tocca a Franchi provare a lanciare in area Gullit che stavolta colpisce di testa ma la palla schizza a lato. Al 26° arriva il raddoppio del Modena, ed è un mezzo infortunio del portiere Stucchi che non riesce a trattenere una punizione di Baldazzi forte ma centrale. Tre minuti dopo Morello avrebbe l'occasione per riaprire la partita ma spreca una occasione favorevole mandando a lato. Solo al 45° il Pergo va in gol con un tiro dalla distanza di Piras, ma è troppo tardi.

Nessuna soggezione
L'allenatore gialloblù Matteo Contini non è scontento della partita: "alla fine ha vinto il Modena ma sarebbe stato più giusto un pareggio: in fondo sono risultati determinanti due episodi. Il Modena rimane in vetta e non si può dire che non se lo meriti. Da parte mia sono soddisfatto dell'impegno dimostrato dai miei giocatori, nessuno escluso: un infortunio come quello accaduto al bravo Stucchi sul secondo gol può capitare, altre volte le sue parate ci hanno fatto vincere. Da parte nostra nessuna soggezione: la verità è che siamo stati noi a partire meglio. Domenica prossima al Voltini vogliamo finire alla grande il girone di andata".

Oggi al cinema