17-12-2017 ore 20:50 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Al Voltini la Pergolettese si impone sulla Virtus Bergamo. In rete Rossi e Ferrario

Dopo una gara tesa, a tratti spigolosa, la Pergolettese vince meritatamente per 2 a 0 contro la Virtus Bergamo. Con il nuovo mister Luciano De Paola a dirigere il gioco dalla panchina, i gialloblù non hanno mai sofferto la squadra avversaria nella propria area di rigore, pur lasciando agli avversari spesso il gioco a centrocampo, e giocando magistralmente sulle ripartenze. Non a caso i due goal del Pergo sono arrivati da palle perse dagli avversari a centrocampo.

 

Rossi in campo dopo due mesi di infortunio

La prima occasione in area al 5 minuti tocca alla Virtus Bergamo con un tiro da destra di Germani che Leoni manda con sicurezza a lato. Ancora al 13° il bergamasco Pllumbaj tenta la porta con un tiro a giro che si perde sul fondo. Ma al 19° i gialloblù vanno in goal con Rossi ben servito da un intelligente passaggio di Ferrario dopo con una azione penetrante in area. La Virtus Bergamo reagisce con una buona occasione al 23° su punizione da 30 metri calciata da Riva che pesca Flaccadori in area: per fortuna il tiro è debole e Leoni para. Al 32° Ferrario entra di prepotenza in area ma, su opposizione di un difensore, non può che mandare sul fondo. Il Pergo insiste: al 41° bella intesa sulla sinistra Dragoni-Villa con palla messa in area dove però nessuno ne approfitta.

 

Ferrario sempre più capocannoniere

All'inizio della ripresa la reazione della Virtus è tutta in una punizione dai 30 metri calciata da Meregalli che si spegne alta sul fondo. Fra il 17° e il 18° minuto Rossi ben lanciato da Dragoni verso l'area avversaria viene atterrato da Pellegrini che si prende l'ammonizione; lo stesso Rossi lascia partire un forte tiro con palla che colpisce la traversa e che, ripresa da Ferrario di testa, viene spedita in rete. Per l'arbitro è fuori gioco e il goal viene annullato. La Virtus compie i suoi ultimi tentativi: al 21° Pllumbaj si trova con il pallone davanti a Leoni ma non aggancia. Al 36° Leoni deve ribattutere con i pugni per due volte un pericoloso pallone in area gialloblù. Ma al 42° il goal di Ferrario stavolta è buono: su palla persa a centrocampo da Flaccadori il bomber si lancia verso l'area avversaria e con freddezza e un colpo da biliardo supera Colleoni. La partita, l'ultima del girone d'andata del campionato, è vinta. Si riprende domenica 7 gennaio 2018 al Voltini contro il Caravaggio.

 

La soddisfazione del nuovo tecnico gialloblù

Intervista d'obbligo al nuovo allenatore Luciano De Paola. "Ho visto una nostra buona partita, con una fase difensiva ben interpretata. Nel secondo tempo ci siamo abbassati un po' troppo, ed è comparsa un po' di frenesia, ma non dobbiamo dimenticare che la Virtus è una squadra di qualità". Due goal su due ripartenze: non è stata un po' anche fortuna? "Soprattutto bravura e freddezza: se riusciamo a coniugare tecnica con agonismo e carattere, possiamo dare delle belle soddisfazioni ai nostri tifosi. Tanto più che con i dirigenti, stiamo lavorando per rafforzare, con nuovi elementi, difesa ed attacco. Con tre settimane davanti possiamo perfezionare le nostre qualità per fare un buon girone di ritorno".

Versione pdf
Oggi al cinema