17-06-2022 ore 19:34 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Trofeo Città di Crema. Nelle donne finale tutta italiana, nel maschile ci accede Pierluigi Basile

Per la terza volta il Trofeo Città di Crema avrà una vincitrice italiana. La certezza è arrivata dal singolare conclusivo di oggi dedicato alle semifinali, quando l’ultima straniera rimasta in corsa nella sedicesima edizione, la svizzera Sarina Arwen Schnyder, è caduta sotto i colpi della trentina Noemi Maines, numero uno del tabellone. La giocatrice classe 2006 nativa di Rovereto era la favorita secondo la classifica e l’ha confermato sul campo 3 del Tennis club Crema con il successo per 7-6 6-3, figlio di un match molto equilibrato. Ha dovuto lottare nel primo set, in particolare per prendere le misure al tennis particolare della 14enne elvetica, ricco di smorzate e cambi di ritmo, ma col passare dei minuti l’azzurra è riuscita a imporre il suo gioco e una chiara superiorità fisica, meritandosi un posto in finale e garantendo all’Italia la terza vincitrice a Crema in 16 anni di storia. A contendere il titolo alla Maines, sabato 18 giugno alle 11.30, ci sarà la sua compagna d’allenamenti Vittoria Segattini, di un anno più giovane, anche lei di base all’Ata Battisti di Trento e accompagnata in Lombardia da coach Laurynas Grigelis.

 

La finale maschile

Se nel femminile un successo italiano è già certezza, nel maschile rimane possibile per merito di Pierluigi Basile, il quindicenne tarantino di Martina Franca che sulla terra battuta di via del Fante continua a incantare e ha confermato un ruolino di marcia davvero interessante a livello under 16. Nell’ultimo mese ha giocato tre tornei ed è arrivato in fondo a tutti: vittoria a Tirana (Albania), semifinale a Tolentino e ora finale al Tennis Club Crema, dove venerdì ha fatto fuori in due set il numero quattro del tabellone Barnabas Sift. Il mancino ungherese partiva con i favori del pronostico dalla propria parte, invece sin dall’inizio a fare la partita è stato Basile, accompagnato a Crema da coach Alessio Torresi, che lo segue alla Tennis Training di Foligno. Col suo tennis brillante, il pugliese ha avuto la meglio per 6-3 7-5 e si è guadagnato la possibilità di sfidare per il titolo il croato Antonio Voljavec, seconda testa di serie. Sino a qui il giocatore di Zagabria (oggi a segno per 6-4 6-3 sull’ungherese Kolos Kincses) ha sbagliato un solo set in tutto il torneo, quello perso al secondo turno contro Gianluca Filoramo, mentre per il resto è stato inavvicinabile. Sabato – dalle 15 – sarà lui il favorito per il successo finale, ma Basile ha già dimostrato di poter esprimere un tennis di altissimo livello e di non aver paura.


RISULTATI

Singolare maschile. Semifinali: Basile (Ita) b. Sift (Hun) 6-3 7-5, Voljavec (Cro) b. Kincses (Hun) 6-4 6-3.

Singolare femminile. Semifinali: Maines (Ita) b. Schnyder (Sui) 7-6 6-3, Segattini (Ita) b. Giambelli (Ita) 6-7 6-4 6-4.

1606