17-05-2022 ore 15:26 | Sport - Rugby
di Claudia Cerioli

Città in festa per i 45 anni del Crema Rugby, tra open day per bambini e premiazioni

Domenica 15 Maggio presso il campo da Rugby di Crema, in occasione delle ultime partite di campionato casalinghe della società Crema Rugby Club 1977, si è tenuta una giornata “open day” che ha visto coinvolte tutte le formazioni della società nero-verde.  Oltre 500 persone di ogni età, provenienti anche da fuori territorio, hanno potuto assistere a match e attività di propaganda delle sette squadre che fanno parte del Crema Rugby Club, che quest’anno festeggia 45 anni di attività. Presenti a bordo campo numerose personalità del mondo rugbystico nazionale ed internazionale. Hanno fatto visita al club cremasco: Massimo Giovanelli e Marcello Cutitta, storici giocatori della nazionale italiana, che per anni hanno militato nella massima serie,  e  Maurizio Vancini, presidente regionale della federazione italiana Rugby. 

 

Parterre importante

A testimoniare la gloriosa e prolifica storia del club cremasco, la presenza di storici giocatori che, partiti da Crema, sono approdati nei massimi campionati nazionali ed internazionali: Ettore “Cubo” Abbiati,  pilone della nazionale italiana, l’ala Roberto Crotti, star degli azzurri negli anni 90 e il seconda linea Leonard Krumov, oggi in forza alle Zebre, squadra del campionato europeo per club Pro14. “Vedere così tanta gente stretta attorno alla società in questa giornata importante ci riempie di orgoglio” ha dichiarato il presidente Giuseppe Bonaldi. “É uno sport ancora poco conosciuto ma che incarna valori importanti come il rispetto, la solidarietà, il gioco di squadra e l’inclusione”.

 

Le premiazioni

Nel corso della giornata il Crema Rugby ha ricevuto anche la visita del sindaco Stefania Bonaldi e dell’assessore Walter della Frera, del consigliere regionale Federico Lena e del delegato regionale del Coni Fabiano Gerevini, a loro la società ha consegnato un riconoscimento per il supporto e la collaborazione avuta in questi anni. Non sono mancati i riconoscimenti anche per la struttura operativa: a Giuliano Cremonesi, responsabile della manutenzione, Elisabetta Giubelli, che gestisce la Club House e a Francesco Masciale, medico della società. La giornata si è conclusa con un terzo tempo, seguito alla vittoria della prima squadra che ha battuto l’ASD  Lainate.

2668