17-02-2019 ore 10:28 | Sport - Atletica
di Federico Feola

Atletica Estrada. Campionati italiani indoor, Emmanuel Musumary primo nel peso

Nel fine settimana scorso gli atleti cremaschi dell'Atletica Estrada sono stati impegnati su diversi fronti. Riflettori puntati sui Campionati italiani indoor, categoria allievi, che si sono svolti ad Ancona. Una spedizione in dolce amaro per i tre atleti qualificati: il lanciatore Emmanuel Musumary, la velocista Alice Facchi e la saltatrice Federica Chiodo. Nelle prossime settimane i più giovani saranno al centro della scena, con una serie di manifestazioni provinciali e regionali che vedrà impegnati ragazzi e cadetti sia a livello di gare indoor (oggi e domenica 24 febbraio a Bergamo) che sui prati del cross, passando anche per la marcia su strada e il tradizionale Trofeo Foresti dedicato ai lanci invernali.

Gli indoor ad Ancona
Musumary si è confermato agonista di alto livello bissando il titolo cadetti vinto a Rieti. È il nuovo campione nazionale 2019 con la misura di 15,93 con il peso da 5kg, pochi centimetri avanti al lecchese Patrick Olcelli che vantava la miglior misura d’iscrizione. Per il lanciatore cremasco, classe 2003 e allenato da Andrea Cacopardo, una serie di lanci abbastanza consistente con altre due prove sopra i 15,50, con la certezza di poter valere misure ben superiori. Per la velocista Alice Facchi un weekend con poca fortuna: la staffetta 4x200 chiude all’ottavo posto dopo un brutto errore al cambio fra le milanesi Benaglia e Ubezio, con le compagne a rincorrere per agganciare l’ultima posizione valide per il podio. Nella gara individuale ha concluso con un 26.15 molto vicino al personale indoor ma che la lascia a un nono posto ai piedi della zona medaglie. Buona la prova anche per la saltatrice Federica Chiodo nel salto triplo: iscritta a metà classifica in base alle misure di iscrizione, ha messo un salto da 11.70 che vale il primato personale e il nono posto finale.

118
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato