16-11-2023 ore 12:44 | Sport - Basket
di Federico Feola

La Logiman Crema cede in casa contro Omegna. Sabato sera trasferta in quelli di Fiorenzuola

Arriva la seconda sconfitta consecutiva per la Logiman Crema, battuta a domicilio dalla Paffoni Omegna. Dopo un primo tempo equilibrato gli ospiti hanno dato una dimostrazione di forza all'inizio del secondo tempo, iniziato con tre triple consecutive che hanno scavato un solco incolmabile. Sei uomini in doppia cifra per i piemontesi, chiamati ora a scalare la classifica. La Logiman torna invece sulla terra dopo l'entusiasmo per le cinque vittorie consecutive, pronta a rimboccarsi le maniche in vista del match di sabato sera contro Fiorenzuola.

 

La gara

Pippo Fazioli ci mette 12" per salutare il suo ex pubblico con il primo centro dell'incontro. Rabbiosa la replica della Logiman che mette sette punti consecutivi, ma micidiale quella degli ospiti che sorretti dal duo Fazioli-Balanzoni mettono 10 punti consecutivi e si riportano avanti. Stepanovic dissotterra l'ascia di guerra con una schiacciata che infiamma il PalaCremonesi. Si sbaglia molto su entrambi i lati, le due formazioni tirano con il 33% circa dal campo ma Omegna prende ben sei rimbalzi in più e chiude il primo quarto avanti per 23 a 16. La Logiman rientra bene sul parquet e si riporta subito a stretto contatto, grazie anche alla seconda schiacciata di Stepanovic. La Paffoni chiama spesso al lavoro Balanzoni ed il centro scuola Varese risponde, andando in doppia cifra già nel primo tempo. Torgano mette due triple che consentono ad Omegna di scappare ma Crema non molla. Torgano e Tsetserukou danno spettacolo con due spettacolari schiacciate, la Logiman è sempre vicina ma sempre sotto nel punteggio ed il primo tempo termina 38 a 34 per la Paffoni.

 

Omegna prende il largo

Ci si attende ancora equilibrio, ma l'inizio di secondo tempo di Omegna è stordente. I piemontesi mettono 13 punti consecutivi che indirizzano il match. La parte del leone la fa Kosic, che mette 8 punti in pochi minuti. La Logiman barcolla ed Omegna infierisce. Due liberi di Balanzoni portano a +20 Omegna a metà quarto. Sembra tutto finito ma la Logiman trova la forza per reagire. È soprattutto Stepanovic a caricarsi la squadra sulle spalle, Ziviani e Tsetserukou trovano buone giocate e all'inizio dell'ultima frazione Crema è a -9. Omegna però non batte ciglio e sospinta soprattutto da Kosic incrementa nuovamente il vantaggio. La tripla di Torgano che dà agli ospiti il +14 a 2' dalla fine chiude virtualmente il match, anche se la sirena arriva sull'88 a 71. Come sottolinea a fine gara coach Baldiraghi, “dobbiamo fare i complimenti a Omegna, giocano un altro campionato rispetto a noi. Noi forse eravamo un po' stanchi e corti a livello di rotazioni per l'assenza di Ianuale. Ora, dopo il match contro Fiorenzuola avremo un incontro a settimana e sarà più agevole preparare le partite".

1526