16-10-2018 ore 12:16 | Sport - Basket
di Alessio Rosin

Rotary cup, quando lo sport è inclusione. Il baskin scende in campo a Soncino

Sabato scorso si è svolto il quadrangolare di baskin Rotary Cup presso la palestra polivalente di Soncino. I match suddivisi in tre tempi da sei minuti, hanno visto contrapporsi le squadre di Soncino, Caorso, Polisportiva Sant'Ilario e Bagnatica, in tre partite ricche di agonismo sportivo e grande fair play. Questo evento, che apre di fatto la stagione sportiva, è stato organizzato dai Rotary club di Soncino, Orzinuovi, Romano di Lombardia, Cremona Monteverdi e Cremona Po e dalle rispettive società sportive. Una bella giornata di sport e inclusione che ha avuto un grande riscontro di pubblico, circa trecento spettatori in tribuna, e molti ospiti.

 

Ospite il basket professionistico

La presenza di autorità politiche locali dimostra la grande attenzione che la comunità del borgo presta a questa straordinaria pratica sportiva, e quella di due star del basket professionistico come Flavio Fioretti e Marco Portannese, vice allenatore e cestista della Vanoli Basket, conferma la sinergia imprescindibile tra sport e sociale al fine di costruire una società migliore. Il baskin nasce a Cremona nel 2003 e da allora sta avendo una rapida diffusione sul territorio nazionale e internazionale, diffondendo la cultura dell'inclusione e mostrando quanto quella pregiudiziale soffochi le enormi potenzialità che i diversamente abili possiedono, aspettando solo di poterla esprimere a beneficio della collettività. Il torneo ha visto trionfare il Caorso, Soncino si è piazzato al secondo posto e a seguire Sant'Ilario e Bagnatica. Al termine delle partite un ricco buffet ha salutato tutti i presenti e fissato un nuovo appuntamento alla prossima sfida.

77
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi