16-10-2018 ore 12:16 | Sport - Basket
di Alessio Rosin

Rotary cup, quando lo sport è inclusione. Il baskin scende in campo a Soncino

Sabato scorso si è svolto il quadrangolare di baskin Rotary Cup presso la palestra polivalente di Soncino. I match suddivisi in tre tempi da sei minuti, hanno visto contrapporsi le squadre di Soncino, Caorso, Polisportiva Sant'Ilario e Bagnatica, in tre partite ricche di agonismo sportivo e grande fair play. Questo evento, che apre di fatto la stagione sportiva, è stato organizzato dai Rotary club di Soncino, Orzinuovi, Romano di Lombardia, Cremona Monteverdi e Cremona Po e dalle rispettive società sportive. Una bella giornata di sport e inclusione che ha avuto un grande riscontro di pubblico, circa trecento spettatori in tribuna, e molti ospiti.

 

Ospite il basket professionistico

La presenza di autorità politiche locali dimostra la grande attenzione che la comunità del borgo presta a questa straordinaria pratica sportiva, e quella di due star del basket professionistico come Flavio Fioretti e Marco Portannese, vice allenatore e cestista della Vanoli Basket, conferma la sinergia imprescindibile tra sport e sociale al fine di costruire una società migliore. Il baskin nasce a Cremona nel 2003 e da allora sta avendo una rapida diffusione sul territorio nazionale e internazionale, diffondendo la cultura dell'inclusione e mostrando quanto quella pregiudiziale soffochi le enormi potenzialità che i diversamente abili possiedono, aspettando solo di poterla esprimere a beneficio della collettività. Il torneo ha visto trionfare il Caorso, Soncino si è piazzato al secondo posto e a seguire Sant'Ilario e Bagnatica. Al termine delle partite un ricco buffet ha salutato tutti i presenti e fissato un nuovo appuntamento alla prossima sfida.

103
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi