15-10-2018 ore 10:02 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

Il Crema vince a Calvisano. Recuperato due volte lo svantaggio, Giosu e Marrazzo in rete

Con la vittoria esterna contro il Calvina per 3–2, recuperando per due volte lo svantaggio, il Crema dimostra di voler fare sul serio. I dieci punti in classifica dopo 5 partite di cui 3 giocate in trasferta contro avversarie di tutto rispetto, significano un percorso di campionato iniziato per i nerobianchi all'insegna dell'impegno agonistico e della qualità del gioco. Naturalmente non è possibile a questo punto fare previsioni sul proseguo, ma le premesse sono positive. Le prossime due partite, Pavia e Modena, potranno dire molto sul ruolo che il Crema potrà interpretare in questa stagione.

Primo tempo avvincente
Il Calvina va subito in vantaggio al 7° con Franzoni, dopo che la squadra di casa aveva già tentato il gol con Serafini e Triglia. La reazione del Crema ottiene subito il risultato provocando su pressione di Pagano, l'autogol di Mutti. Alla mezz'ora un episodio decisivo: irrompendo fallosamente su un attacco di Ferrari, il portiere Micheletti si merita l'espulsione. Il Cavina reagisce rabbiosamente allo svantaggio numerico e riesce a riportarsi in vantaggio al 42° con Miglio. Ma prima che finisca il primo tempo, proprio al 45° giunge il pareggio del Crema con Giosu.

Il Crema chiude la partita a proprio favore
Con gli avversari ridotti in dieci, il Crema è obbligato a provare a vincere la partita. E ci riesce presto con Marrazzo che al 14° riprende un pallone da calcio d'angolo e infila la porta. Il Crema riesce a controllare il gioco ed anzi potrebbe ancora andare in gol al 44° con Pagano e nel tempo di recupero, con Marrazzo cui si oppone efficacemente dapprima il portiere locale e poi la traversa. Vittoria fortemente voluta e meritata.

Il commento di Mario Scietti
Un giudizio sulla partita del difensore Mario Scietti : "è la prima vittoria in trasferta e quindi si tratta di un buon risultato. Abbiamo però rischiato troppo contro una squadra non irresistibile che oltretutto ha giocato il secondo tempo in dieci: i due gol incassati sono stati favoriti da nostri errori di impostazione e non dovranno ripetersi più perché ci sono squadre che poi non perdonano. Siamo un ottimo gruppo e tutti vogliono onorare la maglia di una squadra e di una città che se lo merita. Abbiamo comunque ancora margini di crescita".

193
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi