15-03-2018 ore 19:41 | Sport - Motori
di Federico Feola

Il Sissi Racing team protagonista a Cerro al Lambro. Vittorie per Aresi, Bruschi e Zilli

Domenica scorsa si è svolta a Cerro al Lambro la prima prova del Campionato Italiano under 23 – senior. Dopo la neve degli Assoluti d'Italia a Passirano, queste volta è stata la pioggia a rovinare la festa della “prima” nazionale dell'Enduro under e senior. Pioggia e fango quindi, che non hanno però impedito ai piloti del team cremasco Sissi Racing di vincere entrambe le classifiche per team, ed ottenere con Federico Aresi, Enrico Zilli e Nicolò Bruschi tre fantastiche vittoria di classe.

Le gare
Tutte e dieci le prove disputate hanno messo a dura prova le capacità sia tecniche che fisiche dei quasi 300 piloti che si sono presentati al via. E proprio su questo fondo al limite della praticabilità, fra carreggiate, buche e acquitrini, i piloti del team cremasco hanno costruito la loro storica vittoria. Nicolò Bruschi ha vinto dominando letteralmente la sua classe, la 250 2 tempi senior, evidenziando come la nuova Ktm 2 tempi ad iniezione sia già una moto vincente. Bruschi ha anche ottenuto la terza posizione assoluta fra i piloti senior. Enrico Zilli invece ha vinto nella 4 tempi under 23 con la Ktm 350. Esordio vincente per Enrico Zilli nella 4 tempi under 23 con la Ktm 350, aggiudicandosi quasi tutte le prove speciali e la vittoria finale dimostrando, con i suoi 18 anni appena compiuti, di essere uno dei giovani piloti più forti in Italia. Federico Aresi alla guida della sua Ktm 300, con la classe che tutti gli riconoscono, non solo ha vinto la sua classe ma si è imposto anche nella classifica assoluta fra i piloti under 23, conquistando il trofeo intitolato a Marco Chiesa.

Sissi Racing primo nella classifica per team
Anche gli altri piloti del team cremasco hanno ottenuto ottimi risultati grazie ai quali il team Sissi Racing si è imposto nella classifica per team, sia Under 23 che Senior. Robert Malanchini è salito sul terzo gradino del podio nella classe 125 senior, perdendo la seconda piazza proprio all'ultima prova speciale a causa di una caduta. Ma Malanchini ha vinto inoltre tre prove speciali ed ha dimostrato di essersi adattato rapidamente alla piccola Ktm xc-w 125. Terzo posto anche per Michele Flaviani fra i senior nella stessa classe vinta da Bruschi. Solo tre secondi invece hanno separato Ramon Bregoli e la sua Ktm xc-w 125 dal terzo posto nella classe 125 junior. Un peccato perché il giovane pilota di Gardone Val Trompia ha fatto un'ottima gara, restando in terza posizione per quasi tutta la gara.

Oggi al cinema