13-01-2024 ore 10:42 | Sport - Basket
di Federico Feola

La Logiman Crema in trasferta contro Omegna. I ragazzi di Baldiraghi in cerca di riscatto

Stasera, alle ore 21, trasferta piemontese per la Logiman Crema, che dopo due sconfitte consecutive cerca di riprendere il cammino contro la Paffoni Omegna. La formazione cremasca ha pagato a caro prezzo le assenze nel match esterno contro Rieti prima di Natale ed ha a lungo tenuto in scacco la capolista Fabo Herons Montecatini, prima di cedere nel finale alla classe degli avversari ed a qualche fischio decisamente sopra le righe. Coach Baldiraghi saprà solo all'ultimo se potrà finalmente disporre di Graziani, assente ormai dal mese di novembre. Nessun problema invece per coach Ducarello, in panchina per la squadra del lago d'Orta. Le due squadre condividono con Piombino e Sant'Antimo il gruppo di squadre a quota 18, a cavallo tra la zona playoff e quella sopra ai playout. Entrambe le formazioni non erano destinate alle attuali posizioni nei pronostici estivi, che davano la Logiman nelle posizioni di coda e la Paffoni in lotta per la testa della classifica. Il buon rendimento dei millenials cremaschi e qualche problema ad inizio campionato per Omegna, con il taglio di Chinellato, hanno prodotto la classifica attuale.

 

Gli avversari

La Paffoni è squadra a vocazione offensiva, risultando terza nel torneo quanto a punti segnati, con 81.3 punti di media a partita mentre la Logiman con 76.1 sta nella parte destra della classifica.

Sperimenta molti giochi offensivi e per la Logiman sarà fondamentale ostacolare il pick&roll tra l'ex Fazioli ed il centro Balanzoni, mentre in difesa si affida principalmente alla classica uomo. Il dato numerico sul rendimento offensivo è ben spiegato dalla precisione nel tiro da tre di Torgano e compagni, che colpiscono dall'arco con il 38% di realizzazione, secondo acore del torneo, contro il 31% di Crema. Omegna viene da un mese di dicembre ed un inizio anno non ottimali, con tre sconfitte nelle ultime quattro partite nonostante buone prestazioni, che hanno fatto seguito ad un novembre strepitoso con sei vittorie consecutive e necessita quindi di una vittoria per riagganciare il treno di testa. Crema vuole invece tenersi alla larga dalle posizioni più pericolose della classifica.

1496