12-12-2023 ore 10:51 | Sport - Basket
di Federico Feola

La Logiman Crema cede nel finale a Livorno. Sabato sera la sfida 'casalinga' con Avellino

Dopo tre quarti di partita giocati su un buon livello, la Logiman Crema si è dovuta inchinare nell'ultima frazione del match a Livorno, più alla fatica che ai padroni di casa. Nonostante la forza della Pielle, terza in classifica, sono state decisive le assenze di Graziani e Ziviani e le relative rotazioni corte per le sorti del match. Peccato perchè al cospetto dei titolati avversari, papabili per il salto di categoria, i rosanero cremaschi non hanno sfigurato, restando in vantaggio per lunghi tratti del match.

 

La gara

Pronti via e si capisce subito che per Livorno sarà un pomeriggio di fatica. Crema parte subito 9 a 0 e costringe i padroni di casa ad inseguire. La Logiman subisce il prima canestro dal campo dopo ben 4', a riprova dell'ottima difesa mostrata in tutti gli ultimi incontri. Il primo quarto termina 18 pari con Chiarini sugli scudi, mentre nel secondo grazie soprattutto alla vena di Nicoli Crema prende un esiguo vantaggio. Si va al riposo sul 36 a 33 per gli ospiti. Chiarini pareggia subito nella ripresa ma la Logiman non cede e prende anche nove punti di vantaggio sfruttando un buon momento di Stepanovic, ma non riesce a contenere il ritorno di Livorno. Si parte nell'ultimo quarto sul 58 pari, ma le energie dei cremaschi sono al lumicino. Un libero di Carta dà a Crema l'ultimo vantaggio, ma il parziale di 27 a 12 degli ultimi 10' rende l'idea del divario di forze in campo. Chiarini, Laganà e Campori trovano il canestro con buona facilità ed il match termina sul 74 a 59. Ora la Logiman attende in casa Avellino, sabato alle 21, al PalaBertocchi di Orzinuovi.

1677