12-11-2023 ore 17:08 | Sport - Basket
di Federico Feola

La Logiman Crema beffata da Piombino nel finale. Mercoledì il recupero contro Omegna

Si ferma a cinque la striscia vincente della Logiman Crema, sconfitta in casa dalla Solbat Piombino dopo un finale incredibile. I rosanero hanno condotto anche con 8 punti nell'ultimo quarto ma la gestione non ottimale degli ultimi palloni è stata punita da un buzzer beater di Turel allo scadere. Si parte con il duello forse più atteso, quello tra i due centri. Berra vince entrambi i primi uno contro uno, stoppando Tsetserukou e segnando dalla parte opposta. Il punteggio è basso e le percentuali di tiro piuttosto insufficienti, con Piombino che forza molto e Crema che fallisce buoni tiri.

 

La gara

Fa più fatica la Logiman, che nei primi 8' trova un solo canestro dal campo con un contropiede di Oboe dopo palla rubata da Graziani e incamera punti solamente dalla lunetta con lo stesso play. Due canestri di Tsetserukou, liberato dall'uscita dal campo di Berra, consentono a Crema di avvicinarsi fino al 14 a 30 finale. Si ricomincia con uno Tsetserukou in grande spolvero, tanto che coach Cagnazzo deve rimettere in campo al più presto Berra. Salgono le percentuali al tiro e la partita si fa più spettacolare. La Logiman arriva fino al 26 a 38 con una spettacolare tripla dall'angolo di Ziviani, unico a bucare la retina dall'arco tra i suoi. La truppa di Baldiraghi non trova però contromisure alle letali combinazioni tra Piccone e Berra, che consentono ai toscani di chiudere il primo tempo sul 42 a 36. Dagli spogliatoi esce una Logiman più convinta e arrabbiata. Ianuale trova subito 2 canestri consecutivi e al 24' Crema sorpassa grazie a tre liberi di Oboe in seguito ad un fallo tecnico comminato a Cappelletti, il quinto per lui. Una tripla di Ianuale da' il +4 a Crema sul 51 a 47.

 

Finale al cardiopalma

Piombino ha il merito di non scoraggiarsi e resta attaccata alla partita. Il quarto termina sul 57 a 56 per i padroni di casa. Berra apre l'ultimo quarto con il canestro del nuovo vantaggio per i suoi. Piccone, per tre quarti in ombra, si sveglia nell'ultima frazione con una tripla ma è Ianuale a forzare il break per la Logiman con un paio di palloni rubati e soprattutto tre triple consecutive che portano Crema al massimo vantaggio sul 71 a 63. La situazione falli si fa deficitaria per entrambe le formazioni. Escono per 5 falli Tsetserukou e Ianuale per la Logiman e Okiljevic per la Solbat. Piombino diventa improvvisamente precisissima ai liberi, mettendo gli ultimi 6 tiri, mentre Crema perde un pallone banale in attacco. Nell'ultimo viaggio in lunetta Stepanovic fa 0 su due e Turel trova una incredibile tripla da 11 metri che firma il sorpasso definitivo. Piombino sbanca così il parquet cremasco con il punteggio di 78 a 76. Per la Logiman ci sarà subito mercoledì la possibilità di rifarsi nel recupero della prima giornata contro Omegna.

1513