12-11-2018 ore 16:37 | Sport - Podismo
di Federico Feola

La Maratonina a Megersa e Mukandanga. Nella MarianTen vincono Scabbio e Vailati

Ventun chilometri in un’ora, quattro minuti e trenta secondi. L'etiope Dereje Tola Megersa è stato il primo uomo a strappare il traguardo cremasco. Prima donna al traguardo la rwandese Clementine Mukandanga con un'ora, undici minuti e cinquantasette secondi. Sono loro i vincitori della Maratonina città di Crema, che per la dodicesima edizione ha riunito in città 1747 atleti, tra i quali anche quattro disabili le cui carrozzine sono state spinte da un gruppo di volontari. A questi bisogna aggiungere i 300 bambini che hanno partecipato alla prima edizione dell'Enercom Crema Kids run, che si è svolta sabato sulla pista di atletica di Ombriano.

Il podio e la Marian Ten
Sul podio maschile anche i keniani Sammy Kipngetich (Atletica Saluzzo) e Cosmas Kigen, rispettivamente secondo e terzo classificato. Keniane anche la seconda e terza classificata nel femminile, Lenah Jerotich e Jureto Lagat Ivyne. Francesco Carrera (Atletica Casone Noceto) e Barbara Bani (Free Zone) sono stati i migliori italiani, rispettivamente quinto e quarta classificata. Per quanto riguarda la nona edizione della Marian Ten, corsa sulla distanza dei 10 chilometri, primo nella classifica maschile Diego Scabbio con il tempo di trentatré minuti e tredici secondi, prima tra la donne Itza Vailati che ha fermato il cronometro sul tempo di quaranta minuti e dieci secondi.

98
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato