12-05-2023 ore 16:30 | Sport - Calcio
di Federico Feola

L'avventura playoff della Pergolettese si ferma a Padova. Gialloblù sconfitti all'Euganeo per 1-0

Si ferma al primo turno di playoff, la stagione della Pergolettese. Sul campo inzuppato d’acqua dell’Euganeo, i gialloblu disputano una buonissima gara, ma sono costretti a cedere il passaggio del turno al Padova, uscita vincitrice per 1 rete a 0, grazie a un preciso diagonale di Michael Liguori, al 27’ del secondo tempo, da posizione defilata che ha sorpreso Soncin. I patavini avevano a disposizione due risultati utili su tre, a causa della miglior posizione nella classifica finale, e sono cosi’ riusciti nell’intento di passare al secondo turno e riscattare, in parte, le due sconfitte subite in campionato. La Pergolettese esce a testa alta, dopo una gara in cui si è fatta apprezzare per il buon primo tempo disputato, nonostante le difficoltà nel manovrare la palla e organizzare delle azioni con la solità velocità, a causa delle condizioni avverse del campo di gioco.

 

La gara

Al fischio d’inizio, sotto una pioggia insistente, parte bene la Pergolettese che mette i brividi ai tifosi locali con un calcio d’angolo battuto da Artioli per la testa di Varas che prolunga la traiettoria sul secondo palo dove arriva Tonoli con un soffio di ritardo. Al quarto d’ora è Arini a inzuccare di poco fuori. La prima conclusione per il Padova arriva dai piedi di Jelenic che sorvola la traversa. Al 21’ Soncin strappa applausi andando ad alzare sopra la traversa con un volo plastico, una incornata di Vasic da breve distanza. Lo stesso portierone cremasco deve ripetersi subito dopo, per un colpo di testa ravvicinato di Russini. La partita aumenta di intensità con il Padova che cerca di mettere alle strette la Pergolettese che invece ribatte colpo su colpo. Due conclusioni da fuori area di Varas e Artioli mancano di poco lo specchio della porta. Poi prima del fischio di chiusura del primo tempo, Dezi in area si trova la palla buona per calciare a rete, ma la palla supera la traversa.

La rete dei padroni di casa
La ripresa è iniziata con il Padova a pressare subito in avanti, obbligando i cremaschi ad arretrare a difesa della propria area, per poi privare a ripartire. Al 57’ il gol sembra fatto quando Vasic davanti Soncin riesce a deviare un lungo lancio dalle retrovie, ma la palla sorvola la traversa. Poi uno svarione difensivo lascia strada libera a Bortolussi: solo un prodigioso recupero in extremis di Piccinini, impedisce la sua conclusione a rete. Mister Torrente decide di far scendere in campo il recuperato Liguori al posto di Jelenic. Ed è proprio lui a portare in vantaggio il Padova con un preciso diagonale al 72’. Il compito a questo punto diventa arduo per i gialloblù che pagano anche un leggero calo fisico, ma con le ultime forze rimaste tentano ancora di impensierire Donnarumma. Guiu Vilanova e Abiuso hanno due buone opportunità ma il primo calcia debolmente tra le braccia del portiere e il secondo manca la palla di testa da centro area. Il fischio finale dell’arbitro, dopo 4 minuti di recupero, ha fatto partire le esultanze dei tifosi locali.


PADOVA-PERGOLETTESE 1-0

Rete: s.t. 27' Liguori.

PADOVA (4-3-3): Donnarumma; Belli (39'st Kirwan), Valentini, Delli Carri, Crivello;

Vasic, Radrezza, Dezi (30'st Cretella); Jelenic (20'st Liguori), Bortolussi (39'st De Marchi), Russini (30'st Piovanello). A disp. Zanellati, Fortin, Ilie, Ceravolo, Curcio, Cannavò, Zanchi, Franchini. All. Vincenzo Torrente

PERGOLETTESE (3-5-2): Soncin; Tonoli (35'st Doumbia), Arini, Piccinini; Bariti (20'st Saccani), Mazzarani (20'st Figoli), Artioli, Varas, L.Villa; Abiuso, Guiu Vilanova. A disp. Rubbi (p), Cattaneo (p), Lambrughi, Bevilacqua, Gabelli, Lucenti, Andreoli, Cancello, Vitalucci, Verzeni. All. Alberto Villa.

ARBITRO: sig. Ruben Arena di Torre del Greco.

AMMONITI: Valentini, Mazzarani, Piccinini.

NOTE: serata di pioggia, Temp. 13°, terreno inzuppato d'acqua, angoli 8 - 7, spett. 3.200, rec.0+4.

1397