11-05-2019 ore 13:28 | Sport - Pallavolo
di Federico Feola

Play off. Stasera le ragazze della Chromavis Abo alla corte dell'Anthea Vicenza per gara 1

Tutto pronto a Vicenza per il debutto della Chromavis Abo nei quarti di finale play off di B1 femminile. Stasera alle 20.30 le cremasche (terze nel girone A) incontreranno le padrone di casa dell’Anthea. Gara 2 è in programma invece mercoledì 15 maggio, alle 20.30 al PalaCoim di Offanengo, con eventuale “bella” sabato 18 maggio a Vicenza, sempre alla stessa ora. Un nuovo capitolo, dunque, tutto da scrivere per la formazione allenata da Leo Barbieri, che ora vuole giustamente giocarsi tutte le carte dopo l’esaltante rimonta dall’ottavo al terzo posto che ha regalato l’accesso ai play off per il secondo anno consecutivo.

Serve la giusta concentrazione
Come spiega coach Barbieri, “Vicenza ha un gioco molto corale e non ha una giocatrice su cui pesa l’andamento del match, bensì tutte possono fare la differenza. In attacco è una formazione con tante variabili e molto difficile da leggere, anche perché spesso sono impiegate due palleggiatrici, ognuna con un gioco diverso. L’attacco è il principale punto di forza dell’Anthea. Per quanto ci riguarda, stiamo bene, Veronica Minati ha ormai ripreso a pieno regime; a livello mentale siamo abituati a situazione di stress, giocando la diciannovesima partita in queste condizioni. L’aspetto-testa non mi preoccupa, poi bisogna ovviamente guardare ai discorsi tecnici e tattici, saper mantenere l’attenzione e la giusta concentrazione nelle fasi del gioco. In settimana abbiamo lavorato per affinare i meccanismi di muro-difesa studiando le caratteristiche di Vicenza”.

Le avversarie
L’Anthea Vicenza si è classificata al secondo posto del girone B alle spalle delle friulane del Cda Talmassons, promosse direttamente in A2. In panchina c’è Mariella Cavallaro, che ha a disposizione un roster con un buon tasso di esperienza. In palleggio c’è Laura Bortoli, trentina classe 1996 che in carriera vanta anche un biennio (tra il 2015 e il 2017) alla Delta Informatica Trentino in A2. In diagonale con lei c’è l’opposta udinese Giulia VIsintini, classe 1995 cresciuta in B tra Martignacco, Udine e San Lazzaro di Savena per poi approdare in A2 alla Saugella Monza nella stagione 2015-2016 insieme all’attuale compagna di squadra Giorgia De Stefani, schiacciatrice trevigiana classe 1991. L’altra banda è Jasmine Rossini, milanese classe 1992 cresciuta nei vivai di Novara e San Donà, mentre l’assaggio dell’A2 è stato nel 2010-2011. Come centrale c'è Flavia Assirelli, classe 1990 e nata a Schio. Cresciuta nel Volley Vicenza fin dalle giovanili, ha debuttato in A1 con la Minetti nel 2008-2009, poi A2 ancora con Vicenza, Forlì (2010-2011) e due stagioni a Montichiari sempre in A2. La Assirelli forma la coppia centrale con Beatrice Filippin (classe 1994), trentina cresciuta nelle giovanili di San Donà per poi vestire la maglia di Orago sotto la guida di coach Bosetti. Infine, il libero è Elena D’Ambros, trevigiana classe 1992 con esperienze anche in A2 a San Vito (2011-2012) e Casalmaggiore (2012-2013), oltre a giocare a Le Ali Padova insieme a Lisa Cheli. A dirigere l’incontro saranno il primo arbitro Fabio Pasquali e il secondo arbitro Luigi Argirò.

 La redazione consiglia:

sport - Pallavolo
Per la Chromavis Abo è stato un sabato di festa grazie alla vittoria nell’ultimo turno di regular season contro la Tecnoteam Albese (3-0) che ha regalato a Offanengo per il secondo anno...
Oggi al cinema