10-06-2024 ore 20:36 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Trofeo 'Città di Crema', concluso il primo turno: in evidenza il figlio d'arte Mattia Pescosolido

Dopo un fine settimana dedicato alle qualificazioni, che hanno distribuito gli ultimi 16 posti per i tabelloni principali, 8 maschili e 8 femminili, al Tennis club Crema è entrata nel vivo la diciottesima edizione del torneoCittà di Crema”, evento internazionale under 16 del circuito Tennis Europe. Nel lunedì che ha visto Jannik Sinner, passato da Crema nel 2016, diventare il primo italiano nella storia a conquistare il numero uno della classifica mondiale Atp, sui campi in terra battuta di via del Fante l’Italia si è messa subito in evidenza, portando già sedici giocatori al secondo turno.

 

Il tabellone maschile

Fra i nomi dei promossi non passa inosservato quello del figlio d’arte Mattia Pescosolido, il cui padre Stefano, oggi voce Sky, è stato uno dei protagonisti del nostro tennis negli Anni ’90, arrivando fra i primi 50 giocatori al mondo e difendendo i colori azzurri in Coppa Davis. Pescosolido, reduce dalla finale raggiunta la scorsa settimana in doppio al prestigioso Torneo Avvenire di Milano, ha esordito a Crema battendo con due tie-break sul centrale il connazionale Tommaso Rosso, e mercoledì sarà protagonista di un altro derby contro Matteo Sabbatini, che in mattinata ha fatto fuori in due set l’austriaco Lorenz Stadler (6-4 7-5). Nel tabellone maschile sono già uscite di scena anche due teste di serie: il numero 5 Emiliano Bratomi, battuto in rimonta dall’argentino Faustino Boffelli, in gara con una wild card, e il numero 8 Massimo Ruspaggiari, sconfitto per 7-5 6-4 dal bergamasco Tommaso Falardi, uno dei quattro qualificati ad aver superato il primo round. Tutto facile per il primo favorito Jorge Vanine, portoghese che ha lasciato tre game a Lorenzo Rocco (6-2 6-1).

Il tabellone femminile
Fra le ragazze, invece, hanno vinto tutte le cinque teste di serie in campo nel lunedì di Crema, a partire dalla favorita della vigilia Nika Cakarun, croata che ha regolato con il punteggio di 6-0 6-3 l’azzurra Sofia Del Balzo Ruiti. Fra le prime otto giocatrici del seeding avanti anche Sara La Noce, Caterina Burini, Sofia Papalini e Ginevra De Angelis, che ha rimontato un set di svantaggio a Emma Chiesi. Martedì al Tennis Club Crema si parte alle 9 del mattino: in programma gli ultimi 12 match del primo turno, sei maschili e sei femminili, e tutti gli incontri che allineeranno i tabelloni di doppio ai quarti di finale. Ingresso gratuito.

 

 

I risultati del primo turno

Singolare maschile: Mondini b. Esposito 6-2 6-2, Casale b. Romano 6-1 6-2, Sabbatini b. Stadler (Aut) 6-4 7-5, Pescosolido b. Rosso 7-6 7-6, Vanine (Por) b. Rocco 6-2 6-1, Brignoli b. Rovagnati (Aut) 6-4 6-1, Boffelli (Arg) b. Bratomi 3-6 6-4 6-2, Cerani b. Stepanov (Sui) 6-3 6-2, Didoni b. La Palombara 6-2 6-1, Falardi b. Ruspaggiari 7-5 6-4.

Singolare femminile: Volante b. Zoppas 6-4 6-4, Zotti b. Tamirsi 6-1 6-0, De Angelis b. Chiesi 3-6 6-1 6-0, Casella b. Dall’Antonia 6-3 6-2, Cakarun (Cro) b. Del Balzo Ruiti 6-0 6-3, Burini b. Buccinotti 6-1 6-1, Papalini b. Kravchenko 6-4 ritiro, La Noce b. Tiglea 2-6 6-0 7-5, Lampiano Garbarini b. Kirilova (Bul) 6-1 6-0, Nunes (Por) b. Sisca 6-2 6-3.

2772