10-06-2022 ore 12:34 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Il Tennis club Crema fa festa a metà: uomini alla fase nazionale di Serie C, donne k.o. nel finale

Il Tennis club Crema era l’unico club qualificato per il turno finale del tabellone regionale di Serie C sia nel maschile sia nel femminile, e in una domenica particolarmente intensa sui campi di via del Fante ha fatto festa a metà. I ragazzi sono riusciti a conquistare l’obiettivo ampiamente meritato nel corso del campionato, con cinque vittorie su cinque nella fase a gironi seguite da quella ai play-off, mentre le ragazze capitanate da Daniela Russino hanno pagato un paio di assenze pesanti e sono state costrette ad arrendersi alle milanesi del Quanta Club, rimandando al 2023 gli obiettivi promozione. I maschi se li giocheranno invece nel tabellone nazionale fra domenica 26 giugno e domenica 11 luglio, in una sfida – su andata e ritorno – che mette in palio il passaggio in B2 (martedì 14 giugno il sorteggio).

La qualificazione alla fase finale
Per agguantarla era necessario battere i bresciani de La Fenice di Castegnato e così è stato fatto, con il punteggio di 4-2, peraltro recuperando dopo una partenza così così. I giovani Mattias Pisanu e Leonardo Cattaneo hanno sentito il peso della responsabilità non riuscendo a esprimersi al meglio rispettivamente contro Davide Scainelli e Matteo Salvi, ma a raddrizzare la situazione ci hanno pensato capitan Beppe Menga e il numero uno del team Gabriele Datei. Menga ha rifilato un doppio 6-1 a Enrico Rosellini, Datei non ha fatto scherzi battendo facilmente Federico Di Tommaso e ha consegnato ai doppi il compito di decidere la sfida. L’hanno fatto a favore dei padroni di casa, a segno facilmente con la coppia Menga/Datei e quindi con Cattaneo/Nava, bravi a gestire meglio i punti importanti della sfida decisiva contro Rosellini/Salvi. Un match preziosissimo in termini di esperienza, vero obiettivo inseguito nel corso della stagione di C.

 

Appuntamento mancato per la squadra femminile

Invece si sono fermate sul più bello le ragazze, battute per 3-0 dal Quanta Club anche a causa dell’infortunio della cinese Yu Shan (costretta a rinunciare alla sfida) e dell’assenza programmata di Bianca Bissolotti. Le ragazze ci hanno provato comunque, sfiorando la possibilità di allungare la sfida almeno al doppio quando Giulia Finocchiaro è arrivata a condurre per 4-1 al terzo set contro Asia Angela Fontana. Ma poi la rivale ha rimontato e vinto (3-6 6-3 6-4), siglando un punto risultato decisivo, in virtù delle altre sconfitte di Margherita Trolese e Thea Alessandra Tamirsi. Tuttavia, seppur amara da digerire, una domenica buia non basta di certo a cancellare il gran campionato del team, di nuovo fra i migliori della Lombardia.

 

 

SERIE C MASCHILE – Turno finale tabellone regionale

Tennis Club Crema-La Fenice 4-2

Davide Scainelli (F) b. Mattias Pisanu (C) 6-4 6-4, Matteo Salvi (F) b. Leonardo Cattaneo (C) 5-7 6-2 6-2, Giuseppe Menga (C) b. Enrico Rosellini (F) 6-1 6-1, Gabriele Datei (C) b. Federico Di Tommaso (F) 6-0 6-2, Menga/Datei (C) b. Bonfiglio/Scainelli (F) 6-1 6-3, Cattaneo/Nava (C) b. Rosellini/Salvi (F) 7-6 7-5.

 

SERIE C FEMMINILE – Turno finale tabellone regionale

Quanta Club-Tennis Club Crema 3-0

Cristina Tiglea (Q) b. Margherita Trolese (C) 6-2 6-2, Asia Angela Fontana (Q) b. Giulia Finocchiaro (C) 3-6 6-3 6-4, Beatrice Gatti (Q) b. Thea Alessandra Tamirsi (C) 6-3 6-0.

1204