10-02-2019 ore 20:18 | Sport - Calcio
di Tiziano Guerini

La Pergolettese batte il Vigor Carpaneto per 4 a 1. Contini, "squadra matura e concreta"

Parte forte il Carpaneto che trova subito un gol, ma poi viene presto recuperato dalla Pergolettese e poi schiantato per 4-1. Se si considera che i piacentini avevano la più forte difesa del campionato, bisogna dire che il Pergo si è riconfermato alla grande come il miglior attacco. Cambiano gli interpreti e anche il modulo ma i gialloblù di mister Contini non tradiscono mai né dubbi né incertezze. Da considerare ormai praticamente fuori dai giochi per il primato il Reggio Audace finito a 11 punti dalla vetta.

Primo tempo intenso e godibile con un gol per parte
Primo tempo di rara intensità con il Vigor Carpaneto che gioca subito (tutte) le proprie carte nei primi quindici minuti sperando di cogliere di sorpresa il Pergo. In effetti gli ospiti raggiungono presto l'obiettivo del gol: gia' al 6° un tiro da fuori area di Mauri viene respinto a fatica da Stucchi; poi al 7° una cannonata di Mastrototaro servito da calcio d'angolo buca la rete del Pergo, ininfluente la leggera deviazione di Gullit. Al 13° si fa vedere Rantier con un tiro fuori di poco. Ma ormai il Pergo sta riprendendosi la partita e al 20° il pareggio è cosa fatta con il primo gol della stagione del terzino Villa su sponda di Bortoluz. Lo stesso Bortoluz al 30° si gira bene in area ma il suo tiro è di poco a lato.

Il Pergo a valanga
Inizia la ripresa con l'impressione che il Carpaneto abbia già dato il meglio di sé. Non così i gialloblù che infatti vanno in vantaggio subito al 1° minuto con Piras che riprende una corta respinta del portiere Vagge che non trattiene un bel tiro di Morello. Poi è un assolo della squadra locale. Già al 14° Bortoluz potrebbe far meglio su una respinta faticosa di piede di Vagge, ma al 25° lo stesso attaccante stacca bene di testa su calcio d'angolo e gonfia la rete. Timido e sterile il gioco degli ospiti che subiscono la severa punizione di un Pergo dal gioco sempre determinato e concreto che coglie il quarto gol al 49° con Russo. Ha vinto il "sempre più" miglior attacco contro la ex migliore difesa.

L'intervista all'allenatore sempre più vincente
Mister Contini in sala stampa con un nuovo taglio di capelli, non ha dubbi: "una grande partita del Pergo contro una squadra che poteva metterci in difficoltà come in effetti ha fatto per il primo quarto d'ora. Noi abbiamo impiegato un po' a sviluppare il nostro gioco con un modulo diverso dal solito. Ma la squadra si è dimostrata ancora una volta matura e concreta e soprattutto brava a pareggiare subito nel primo tempo dimostrando di avere un'ottima condizione sia fisica che mentale, evitando così nervosismo e frenesia che avrebbero potuto complicarci la vita".

 La redazione consiglia:

sport - Calcio
Al punto in cui si trova la Pergolettese - al primo posto con 50 punti e 4 di vantaggio sulla seconda, il Modena - ormai la differenza la fanno gli scontri diretti. E appunto di uno scontro diretto...
Oggi al cinema