10-01-2019 ore 16:53 | Sport - Tennis
di Federico Feola

Colpo di mercato per il Tennis club Crema. La società ha tesserato Paolo Lorenzi

Novità importante per il Tennis club Crema. La società ha tesserato Paolo Lorenzi, 37 anni, uno dei giocatori simbolo dell’ultimo decennio del tennis italiano. Per Crema si tratta di un innesto di grande spessore: non solo per gli ottimi risultati raggiunti dal senese sul campo da tennis, con un titolo Atp (nel 2016 a Kitzbühel), altre tre finali, gli ottavi allo Us Open e un best ranking da numero 33 della classifica mondiale, ma anche per la grande esperienza maturata in quasi vent’anni di tornei in giro per il mondo. Lorenzi, che ha vinto lo scudetto nel 2013 con Bassano, si aggiungerà ad altri due ex Top 100 della classifica mondiale, Andrey Golubev e Adrian Ungur.

Scelta di qualità
Come spiega il presidente, Stefano Agostino, “lo conosciamo da tanti anni e siamo contenti del suo arrivo, perché dietro a un giocatore di altissimo livello c’è una persona squisita. L’abbiamo visto in azione anche sui nostri campi e non vediamo l’ora di averlo nel team. Nella scorsa stagione Paolo è uscito dai primi 100 del mondo a causa di una serie di problemi a un piede ma ci auguriamo di vederlo tornare presto dove merita. Quella di puntare su di lui è una scelta di qualità, studiata per far crescere ulteriormente il valore della nostra squadra”.

Le aspettative
Soddisfazione per l'accordo raggiunto anche da parte di Lorenzi: “sono davvero felice del passaggio al Tc Crema perché si tratta di un circolo che nelle ultime stagioni si è sempre messo in evidenza nel massimo campionato nazionale. A Crema troverò due amici come Ungur e Golubev, che conosco da tanti anni e coi quali ho da sempre un grande rapporto. Non saremo i più giovani del campionato, ma l’esperienza sa fare la sua bella parte. La formazione è già rodata: spero di riuscire a dare quel qualcosa in più che possa guidare la squadra fino alle fasi finali”.

115
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato