09-11-2018 ore 11:40 | Sport - Rugby
di Federico Feola

Crema rugby, ennesima sconfitta a Botticino. I ragazzi di Ravazzolo cedono per 32 a 0

Il Crema Rugby non riesce ad invertire la rotta di avvio campionato. A Botticino sconfitta con un eloquente 32 a 0, che relega la squadra cremasca sul fondo della classifica a zero punti. Mentre i padroni di casa scendono in campo con la loro formazione migliore, mentre mister Ravazzolo ha dovuto schierare una formazione rimaneggiata.

La partita
Crema parte forte ma senza riuscire a concretizzare il seppur minimo predominio territoriale subendo al contrario al 13° al primo errore commesso la segnatura pesante da parte bresciana al minuto che si ripeterà alla mezzora portandosi anche grazie al suo ottimo calciatore sul 17-0. I cremaschi hanno una reazione, ma anche in superiorità numerica non riescono a trovare quella segnatura che meriterebbe ampiamente e che riaprirebbe la partita subendo al contrario allo scadere una fortunosa quanto immeritata meta che chiude il primo tempo sul 24-0 per i padroni di casa.

La ripresa
L' inizio ripresa è traumatico per i nero verdi che subiscono al primo minuto un meta frutto di una colossale disattenzione e subito dopo un calcio che fissa il punteggio che non cambierà più sul 32-0. La formazione cremasca per i restanti 35 minuti macina gioco alla ricerca della meta ma per i troppi errori e per molta sfortuna non riesce a realizzare. L'aspetto che però fa ben sperare come un raggio di luce in un cielo plumbeo è stato il debutto di altri due ragazzi provenienti dal settore giovanile nero verde nel quale hanno fatto tutta la trafila delle formazioni minori: il promettente mediano di apertura Enrico Caravaggio e l'altrettanto promettente mediano di mischia Riccardo Manclossi ultimo erede di una dinastia di mediani nero verdi. Domenica alle 14.30, sul campo casalingo di via Toffetti, il Crema affronterà il Desenzano, diretta concorrente alla salvezza.

90
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato