09-05-2023 ore 19:00 | Sport - Motori
di Federico Feola

Campionato italiano enduro. A Montecopiolo tre vittorie per il team cremasco Sissi Racing

Nel fine settimana si è svolta a Montecopiolo, in provincia di Rimini, la seconda tappa del Campionato italiano di enduro. Quasi 300 i piloti che hanno affrontato due diverse prove cronometrate, una in mulattiera e l’altra su in prato in pendenza fettucciato. La pioggia dei giorni precedenti ha dato quel pizzico di difficoltà in più che ha reso più selettiva la manifestazione. Eccellente la prova del team cremasco GasGas Sissi Racing che ha ottenuto tre vittorie come a Gualdo Tadino, con Spandre, Capoferri e Gheza. È stato un successo molto importante, perché consente di guardare alle prossime gare con un po' più di tranquillità.

 

Le vittorie
Quello che ha avuto più filo da torcere è stato certamente Mirko Spandre, che ha condotto la sua GasGas 350 sempre al comando della gara, ma proprio sul finale ha visto il recupero del temuto rivale Andrea Castellana, che con la sua Huaqvarna è arrivato a soli due secondi di distacco, prima dell’ultima prova speciale. Ma il pilota del team cremasco ha tenuto duro ed ha fatto praticamente lo stesso tempo del rivale, conquistando il primo posto che lo conferma leader di campionato. Seconda vittoria anche per Alberto Capoferri. Con due vittorie assolute, una nella prima prova su fettucciato e l’altra nella seconda prova in mulattiera, non ha avuto rivali e ha portato la sua GasGas 300 ad una netta vittoria. Ed ora guida anche lui a punteggio pieno la classifica del campionato italiano. Più combattuta, almeno all’inizio, la gara per il diciannovenne Andrea Gheza. Con la GasGas 300, per quanto riguarda la categoria under 23, ha eseguito una una gara perfetta, con tempi nelle prove cronometrate a livello assoluto, suo infatti anche il terzo posto assoluto di giornata oltre alla vittoria di classe, conseguendo così la seconda vittoria della stagione.

 

Gli altri risultati

Quinta posizione per Eddy Paganini nella classe 450 Under 23. Sesto posto per Robert Malanchini nella classe 450 Senior. Un po' in difficoltà i due giovani della 125 Cadetti, Legrenzi e Margarito, che arrivavano dalla bella doppietta nel Campionato Regionale, ma a Montecopiolo non sono riusciti a stare nei primi dieci di classe. Discorso a parte per Gregorio Conte, ancora convalescente per un problema al ginocchio e quindi non ancora nelle migliori condizioni di forma. Il Campionato italiano Under 23-Senior tornerà il mese prossimo, precisamente il 4 giugno, a Rivanazzano Terme, nell’Oltrepò Pavese.

2335