06-11-2023 ore 19:35 | Sport - Basket
di Federico Feola

A Piacenza la Logiman Crema ingrana la quinta. I ragazzi di Baldiraghi si impongono per 72 a 68

La Logiman Crema sbanca anche Piacenza, per la prima volta nella propria storia, e trova la quinta vittoria consecutiva nel torneo, miglior striscia positiva del girone. La freddezza nei minuti decisivi della giovane truppa rosanero è risultata decisiva, così come l'ottima difesa che non ha concesso canestri dal campo agli avversari negli ultimi 5'. Ora la Logiman è a ridosso delle posizioni di testa avendo due partite casalinghe alle porte.

 

La gara

Si parte con un bel centro di Oboe e due triple di Wiltshire e Besedic, che portano avanti Piacenza. Crema trova il pari a quota 11 a metà quarto eludendo il pressing con un'azione molto applaudita. Piacenza prova la fuga con una tripla dell'ex Wiltshire ed un contropiede di Maglietti e coach Baldiraghi spende il primo timeout, dal quale la squadra esce bene con cinque punti consecutivi. La Logiman ha l'ultima palla per il sorpasso ma la penetrazione di Nicoli non trova la retina e la frazione si chiude sul 18 a 17 per la Bakery. Lo stesso Nicoli si rifà ad inizio secondo quarto con un tre su tre dalla lunetta che restituisce la testa alla Logiman. Si segna poco anche per merito di difese molto arcigne. La Bakery spende molte energie nel pressing altissimo sul portatore di palla, ma la tendenza a "perfezionare" i blocchi porta a diversi falli in attacco.

 

Ritmo al cardiopalma

La Logiman sembra aver però trovato le giuste contromisure agli avversari e tocca il +9 sul 30 a 21 con una tripla di Nicoli, dopo un canestro di enorme difficoltà realizzato da Ballati. Coach Salvemini corre ai ripari e rimette in campo l'imprescindibile play Maglietti, che propizia due triple consecutive per i suoi, riportando Piacenza a contatto per poi pareggiare personalmente dalla lunetta. Gli ultimi minuti del tempo sono però tutti di Tsetserukou che firma 6 punti consentendo alla Logiman di andare al riposo avanti 39 a 36. Inizia alla grande il secondo tempo Ianuale con due triple, ma dall'altra parte Besedic lo imita propiziando il sorpasso dei padroni di casa (46/45). La Bakery forza le molte palle perse di Crema e prova l'allungo, arrivando fino al 52 a 45. La partita è meno bella, più nervosa e gli errori sono frequenti. Ci vuole un centro di Ziviani a 3' dalla sirena per muovere il punteggio dopo 5' di buio. Lo stesso play propizia con un 2+1 il riavvicinamento nel punteggio, che arriva sul 54 a 53 grazie ad una tripla di Carta.

“Coltello tra i denti”

Ultimo quarto vibrante ed emozionante. Ballati e Wiltshire siglano sorpasso e controsorpasso. Un antisportivo comminato allo stesso ex rosanero porta a 4 punti consecutivi di Ianuale ed al vantaggio Crema (64/63), consolidato da una tripla di Oboe e due liberi di Tsetserukou. È ora la Bakery a faticare di più in attacco, arrivando a forzare troppi tiri. Nella confusione generale di un match con molti errori la Logiman porta il proprio vantaggio agli ultimi 30". Wiltshire dalla lunetta da' a Piacenza il -3 e gli emiliani recuperano palla a 17" dal termine, ma Besedic fallisce la tripla del pareggio. Nonostante un viaggio a vuoto in lunetta Stepanovic cattura il rimbalzo decisivo e chiude il match sul 72 a 68. “È stata una partita vinta con la difesa – spiega coach Baldiraghi - non abbiamo concesso canestri dal campo negli ultimi 5'. La cosa importante è che tutti i giocatori nell'arco della partita si sono resi protagonisti. Le cinque vittorie consecutive non cambiano le prospettive del nostro campionato, dobbiamo giocare ogni partita col coltello tra i denti”.

1471