05-03-2024 ore 20:03 | Sport - Motori
di Federico Feola

Italiano enduro under 23 e senior, ad Aronne tre podi per il team cremasco Sissi Racing

Domenica ad Arrone, in provincia di Terni, ha preso il via il Campionato italiano di enduro, con gli Under 23 e i Senior a farla da protagonisti. A poche centinaia di metri dalla spettacolare cascata delle Marmore, resa ancor più bella dall’abbondanza di acqua di questo periodo, si è svolta una bellissima gara che ha visto la partecipazione di quasi 300 piloti protagonisti lungo un bel percorso con due prove cronometrate, una di cross country e l’altra in linea nei boschi. Il responso di fine gionata non ha sorriso stavolta al team cremasco Sissi Racing, che ha conquistato buoni piazzamenti ma non ha visto nessuno dei suoi piloti salire sul gradino più alto del podio. Era dal 2016 che questo non succedeva nella gara di esordio.

 

I podi

Alberto Capoferri che con la sua GasGas 300 ha lottato fino alla fine con il forte piacentino Castellana, ma ha dovuto accontentarsi di un comunque ottimo secondo posto, che gli lascia assolutamente intatte le chance di lottare per il titolo. Dopo un avvio disastroso a causa di una rovinosa caduta nella prima prova in linea che gli è costata due minuti di ritardo, Andrea Gheza, GasGas 300, ha lentamente risalito la china e dall’ultima posizione iniziale, si è trovato a recuperare fino a un miracoloso terzo posto finale, salendo anche lui sul podio della 300 junior, ma, soprattutto, restando in lotta per il titolo. Terzo posto che è toccato anche al pilota più giovane del team, Simone Cagnoni. Nella combattutissima 125 Cadetti, nulla ha potuto contro un irraggiungibile Guastini. E a Cagnoni non è stato sufficiente ottenere il nono posto assoluto di giornata.

 

Gli altri risultati

Fuori dal podio, quarto, il campione italiano in carica della 450 Senior, Mirko Spandre. Anche se il distacco patito dal vincitore è stato veramente lieve. Quinto nella stessa categoria di Spandre, Robert Malanchini, che pur non avendo velleità di vittoria, ha fatto comunque un ottima gara. Bravi anche gli altri due piloti del team Sissi Racing, Conte e Legrenzi, che pur non avendo ambizioni di titolo, hanno comunque chiuso rispettivamente in settima posizione nella classe 450 junior e ottavo nella 125 Cadetti. L’occasione per cercare di tornare al successo sarà a Nocciano il 14 aprile.

1838