04-12-2018 ore 13:00 | Sport - Pallavolo
di Federico Feola

Chromavis Abo, brutta sconfitta nel derby con Ostiano. L'addio dell'allenatore Nibbio

E’ un derby amaro quello vissuto domenica dalla Chromavis Abo, che al PalaCoim di Offanengo ha ceduto in quattro set alla Csv-Ra.Ma. Ostiano, incassando così la quinta sconfitta stagionale in otto partite e rimanendo ancorata all’ottavo posto con dieci punti all’attivo. Ieri la notizia che Giorgio Nibbio non è più l'allenatore della squadra cremasca.

 

La partita
Dopo il ko di otto giorni prima a Trescore, ci si aspettava una reazione da parte di Porzio e compagne nella sfida tutta provinciale. A livello caratteriale ha saputo rispondere in parte, sebbene solo con l’acqua alla gola dopo aver perso un primo set equilibrato (poi chiuso 21-25) e aver giocato malamente la seconda frazione (18-25). I fantasmi del periodo-no delle cremasche si sono palesate anche nella terza frazione, quando sotto 2-0 e 2-10 la Chromavis Abo ha saputo aggrapparsi con le unghie all’incontro, riuscendo a riaprirlo grazie al 25-21. Sembrava essere iniziata la classica partita dai due volti, con Offanengo rinvigorita e Ostiano in calo. Così, in effetti, è stato per una parte del quarto set, poi alcuni errori gratuiti tra battute sbagliate e attacchi out hanno aiutato la squadra di Bolzoni a ritrovare la solidità, viaggiando verso il 19-25 che ha chiuso la sfida. Mvp del derby, la palleggiatrice ospite Giorgia Arcuri, una delle due ex di turno. Sabato prossimo, alle ore 20.30, le cremasche scenderanno in campo a Varese contro la Scuola del Volley allenata dall’ex Annalisa Zanellati.

 

L'addio di Giorgio Nibbio
Ieri sera il comunicato della società che annuncia l'addio dell'allenatore: “si separano le strade tra coach Giorgio Nibbio e il Volley Offanengo, con il tecnico che non è più alla guida della formazione Chromavis Abo di B1 femminile. La società ringrazia l’allenatore casalasco per il lungo ciclo in terra cremasca costellato di soddisfazioni. Dal canto suo, l’allenatore ha voluto trovare un accordo e consentire alla società di provare ancora a centrare gli obiettivi prefissati a inizio stagione”. Arrivato a novembre 2015, Nibbio ha preso in mano la squadra nel campionato di B2, portandola dalla zona retrocessione alla qualificazione ai play off. Nella stagione successiva, ha guidato la formazione alla promozione in B1 femminile, categoria dove nella scorsa annata agonistica ha centrato per la terza volta consecutiva gli spareggi-promozione per l’A2 nonostante l’etichetta di matricola.

La classifica
Futura Giovani Busto 23, Acciaitubi Picco Lecco 20, Florens Re Marcello Vigevano 19, Don Colleoni 18, Csv-Ra.Ma. Ostiano 17, Lilliput Settimo Torinese 16, Tecnoteam Albese 14, Chromavis Abo 10, Parella Torino 9, Arredo Frigo Makhymo, Capo d’Orso Palau 6, Volley 2001 Garlasco 4, Pneumax Lurano, Scuola del Volley Varese 3.

CHROMAVIS ABO - CSV-RA.MA. OSTIANO 1-3
(21-25, 18-25, 25-21, 19-25)
CHROMAVIS ABO: Porzio 13, Cheli 16, Nicolini 5, Rancati 2, Gentili 7, Minati 15, Giampietri (L), Dalla Rosa 8, Russo, Raimondi, Marchesi. N.e.: Colombetti. All.: Nibbio.
CSV-RA.MA. OSTIANO: Boninsegna 18, Barbarini 15, Dalpedri 3, Vidi 20, Frugoni 8, Arcuri 2, Paris (L), Ravera 3, D’Aurea 1. N.e.: Feroldi, Visioli, Zagni, Braga.  All.: Bolzoni.
Arbitri: Andrea Savino e Gianluca Fumagalli.

Oggi al cinema