04-04-2021 ore 13:28 | Sport - Calcio
di Federico Feola

Pergolettese, pareggio a reti inviolate a Novara. Gialloblù ad un punto dai play off

La Pergolettese torna dal Silvio Piola di Novara con un ottimo punto e si porta a quota 43 in classifica, a un solo punto dalla zona playoff. Il tutto grazie agli 11 punti conquistati nelle ultime 5 gare, con 3 vittorie e due pareggi, un ruolino di marcia invidiabile che ha proiettato Villa e compagnia verso il limbo delle zone nobili, in un periodo della stagione tra i più delicati con 11 calciatori positivi e con una rosa a disposizione ridotta ai minimi termini. Una gara combattuta, giocata a buon ritmo e che ha divertito il poco pubblico presente. La Pergolettese si è presentata a questa gara con ancora diverse assenze: Bortoluz, Lucenti, Ceccarelli, Piccardo, Longo, Scarpelli e Bignami. In campo dal primo minuto i rientranti Candela e Andreoli e con Panatti schierato ancora come centrale difensivo per la terza gara consecutiva ad affiancare l’acciaccato; in panchina Soncin, Figoli, Ferrara, Girelli e Morello.

 

La partita

Parte subito forte il Novara, che prova a fare la voce grossa sin dalle prime battute. Al 3° Schiavi viene ostacolato e cade in area, l’arbitro non ha tentennamenti e fa’ cenno di proseguire. Poi è la squadra di De Paola a scuotersi e farsi apprezzare per la precisa manovra. All’8° bellissima azione tutta di prima intenzione con palla che circola tra i piedi di Villa, Varas, Duca e palla in profondità per Scardina; la difesa azzurra, in affanno, riesce a liberare. Al 12° Panatti lancia in profondità Bariti sulla fascia che crossa in area per Varas: controllo di petto ma un attimo prima della conclusione a rete viene contrastato al momento del tiro e palla in angolo. Poi Duca ci prova dalla distanza: palla che sorvola di poco l’incrocio e Bakayoko di testa manda la palla sopra la traversa. Risponde il Novara con un tiro da fuori area di Rossetti: Ghidotti in tuffo plastico devia in angolo. Al 37’ Corsinelli controlla bene la palla col petto in area, intervento provvidenziale di Panatti che sventa la minaccia: nell’occasione il giocatore novarese rimane infortunato e Bancheri è costretto ad operare il primo cambio inserendo Lamanna. Dopo 3 minuti di recupero si conclude il primo tempo.

 

Brivido nel finale

La seconda frazione di gioco inizia con due cambi: Buzzegoli rileva Schiavi per il Novara mentre Ferrara sostituisce Bakayoko giunto al limite della sopportazione del dolore. Al 51’ Ghidotti. Non si fa sorprendere da una conclusione ravvicinata di Zunno (il più vivace per il Novara). A metà tempo numerosi i cambi dalle due panchine, con Il Novara prova ad accelerare i tempi, ma la difesa gialloblu’ e’ attenta e ribatte qualsiasi minaccia. Varas (nominato all’unanimità miglior giocatore in campo) e Bariti si mettono in evidenza per condurre tutte le manovre offensive dei cremaschi. Prima del fischio di chiusura, un brivido per i gialloblù. Buzzegoli calcia una punizione in area: Migliorini colpisce debolmente e Ghidotti para di testa. Poi l’arbitro pone fine alle ostilità col triplice fischio.

329
speciale coronavirus la situazione del coronavirus in italia la situazione del coronavirus nel cremasco
Oggi al cinema
Eventi del giorno
libera associazione artigiani confartigianato

polocosmesi