04-02-2018 ore 11:17 | Sport - Basket
di Federico Feola

Pallacanestro Crema, trasferta insidiosa a Padova. Rientrano Amanti e Peroni

Trasferta difficile per la Pallacanestro Crema che stasera, domenica 4 febbraio alle ore 18, affronterà contro la Virtus Padova. I veneti occupano l'ottava posizione in classifica a quota 18 punti, appaiata a Desio con la quale duella per l'ultima posizione utile per post season. Avversaria molto pericolosa in casa, dove ha conquistato otto delle nove vittorie stagionali, Padova paga dazio nelle gare esterne, dove ha vinto all’esordio in quel di Palermo per poi centrare nove sconfitte di fila.

 

Formazione giovane
Pesa sicuramente la serie di infortuni che hanno colpito i veneti, in particolare quelli della guardia dominicana Canelo, atteso al rientro in campo proprio contro i cremaschi, oltre che del lungo Lazzaro. Da tenere d'occhio Miaschi e De Zardo. Il gruppo di Daniele Rubini ha ora assunto una fisionomia più giovane, ma ha pure forgiato una mentalità di squadra dalla scorza dura, con i giovanissimi appena citati nel ruolo di trascinatori, accanto al play Piazza. Prezioso anche il contributo dell’altro centro Nobile, classe 1985, che colleziona 9,4 punti e 5,6 rimbalzi; completano il quadro Schiavon, ala classe 1988, l'esperto Buia, l'atletico play Calzavara ed il giovane centro Maresca, appena arrivato da Piacenza e campione d'Italia con l'under 20 di Cantu' nel 2016. Una formazione profonda, con dieci uomini in grado di farsi ben valere sul parquet, che mette a segno 73 punti di media e ne incassa 74.5.

 

Difesa fondamentale
"Affrontiamo una squadra molto fisica – spiega coach Salieri (nell'immagine a lato) - che in casa si esalta e che proprio sul percorso casalingo ha costruito la propria classifica. Giochiamo su un campo difficile e fondamentale sarà il nostro atteggiamento. Padova ha una coppia di giovani da sogno e di grande prospettiva come Miaschi e De Zardo che uniscono grande atletismo a un talento indiscutibile. Sotto canestro poi hanno stazza ed esperienza da vendere. Sarà una partita molto impegnativa dove non dovremo sbagliare mentalità e avere un approccio difensivo importante. Ci sarà da lottare e soffrire tanto a rimbalzo dove loro sono superiori e dovremo essere bravi a limitare il contropiede di Padova gestendo noi il ritmo partita con estrema attenzione. Amanti sarà della partita così come Peroni che sta pian piano recuperando la condizione perduta per la lunga assenza”. Dopo Padova ci sarà l'impegno del turno infrasettimanale. Infatti mercoledì 7 febbraio, alle ore 20.30, la formazione di Salieri affronterà tra le mura amiche del PalaCremonesi la Green basket Palermo.

Versione pdf
Oggi al cinema