01-07-2022 ore 17:35 | Sport - Sport acquatici
di Federico Feola

Serie C. Arese vince una partita rocambolesca per 5 a 4 e condanna Crema alla retrocessione

Arese vince 5 a 4 e condanna il settebello cremasco alla retrocessione. Crema va in vantaggio con Zucchelli e raddoppia con Bianchi, fulmineo dalla linea dei due metri. Gli ospiti accorciano con Carfì su rigore e allo scadere di frazione il terzo gol viene annullato. Crema riparte di slancio con Comassi su rigore, ma Arese accorcia con Pitton e raggiunge il pareggio due minuti dopo con Miccoli.

 

Frazioni decisive

La tensione sale e ne fa le spese Zucchelli, che viene espulso definitivamente. La reazione cremasca è forte e ottiene tre espulsioni temporanee in sequenza ma sciupa varie occasioni (vero tallone d’Achille di questo sofferto campionato) e va al cambio campo sul tre pari. Arese ribalta la situazione, ma Caprara para tutto. I padroni di casa si ributtano in avanti ma non riescono a capitalizzare tre occasioni, finendo con l’essere puniti da una parabola impossibile di Romano che fissa il risultato sul quattro a tre.

 

Amaro finale

L’ultima frazione si apre con la rete di Campione e con due segnature annullate per Crema, che riesce ad avvicinarsi allo scadere con Comassi a 22 secondi dalla fine. Arese conquista la vittoria e si salva. Crema retrocede a chiuderà il campionato col derby a Cremona.

3097