29-03-2024 ore 09:20 | Rubriche - Crema
di Claudia Cerioli

Panathlon: serata delle grandi scalate. Ospite l’alpinista cremasco Filippo Ruffoni

Interessantissimo interclub tra il Panathlon Crema ed il Rotary Pandino Visconteo quello che si è tenuto nei giorni scorsi a Villa Toscanini. Ospite della serata lo scalatore montodinese Filippo Ruffoni di recente ritorno dal Messico. Oltre sessanta soci dei due sodalizi si sono trovati per ascoltare le imprese del giovane alpinista. La serata è stata aperta dai presidenti Aschedamini e Spadari mentre il tema è stato suggerito dalla panatleta Roberta Jacobone. Ruffoni scalatore esperto da oltre vent’anni sfida le vette del mondo.

 

Passione sin da bambino

Al suo attivo già diversi cinquemila metri, in Marocco , il Kilimajaro, la Tanzania il monte Cervino e da ultimo l’impresa conclusa lo scorso febbraio , il Pico de Orizaba, 5.650 metri d’altezza sul mare, in  Messico. Ruffoni ha ripercorso ed illustrato agli attenti ospiti le bellezze delle sue scalate. Una passione, nata per così dire sull’uscio di casa andando a cercare le sorgenti del Serio che scorreva in zona. Molte domande e curiosità da parte degli ospiti della serata che hanno spaziato dalla preparazione necessaria che il cremasco deve effettuare prima di ogni impresa, ai costi delle scalate, all’organizzazione delle stesse; molto esaurienti e ricche di particolari le risposte di Filippo Ruffoni.

1603