28-05-2024 ore 08:15 | Rubriche - Costume e società
di Angelo Piccolo

I Lions club italiani si occuperanno di Autismo e inclusione. Scelto il service per il 2024 e 2025

In occasione dell’annuale congresso nazionale, giunto alla settantaduesima edizione, i delegati degli oltre 1000 Lions club del multidistretto 108 I.t.a.l.y., si sono riuniti a Genova dal 17 al 19 maggio 2024 e hanno espresso il proprio voto per il service nazionale per l’anno 2024/25. A essere scelto è stato di service dal titolo Autismo e inclusione, nessuno escluso, conoscere per intervenire, se mi ascolti con il cuore vedrai il mondo dal mio punto di vista. La proposta ha avuto come club capofila il Lions club Milano nord 92 del distretto 108ib4 e il Lions club Manduria del distretto 108AB Puglia. Lo scopo è quello di occuparsi di autismo ad ogni livello e far sì che una persona con disturbi dello spettro autistico e le loro famiglie vedano rispettati i propri diritti.

 

Una scelta necessaria

Ai Lions italiani è arrivato anche un messaggio del ministro per le disabilità Alessandra Locatelli, intervenuta durante lo svolgimento dei lavori con un video, nel quale ha ringraziato tutti i club per la loro attività, sempre al servizio della comunità e da sempre attenta a tutte le disabilità. Il ministro ha sottolineato come occuparsi di autismo sia una scelta attuale e necessaria. Questa proposta è stata condivisa oltre che dai due club capofila anche dai Lions club di Barcellona P.g., Milano borromeo, Colli euganei Dogi contarini, gavirate, Milano galleria, Salento rerritorio e ambiente, Milano via della Spiga, Vicenza la rotonda, Brindisi, Castellaneta, Grottaglie, Lucera, Taranto aragonese, Taranto città dei due mari.

 

I club sostenitori

Altri Lions club hanno sostenuto l'approvazione del progetto: Lions club di Cinisello Balsamo, Bolzano bozen host, Milano bramante cinque giornate, Ticino torre del basto, Cerignola torre alemanna, Milano colonne di san Lorenzo, Castroreale, Inzago e con il patrocinio del governatore distrettuale Claudio Chiarenza, della vice Rossella Vitali e del secondo vice Gianangelo Tosi. “Tutti insieme abbiamo raggiunto un risultato fantastico, ringrazio prima di tutto la mia squadra che sin dal primo momento mi ha seguito in quella che sembrava un'impresa impossibile e tutti i delegati dei Club italiani che ci hanno dato fiducia” ha dichiarato subito dopo l'approvazione Marta Galliano, presidente del Lions club Milano nord 92.

1606