27-10-2018 ore 09:27 | Rubriche - Comunicazioni ai cittadini
di redazione

Finisce l'ora legale, stanotte lancette indietro di un’ora. L'ora solare in vigore fino a marzo

Nella notte tra sabato e domenica lancette indietro di un'ora: alle 3 del 28 ottobre torna l'ora solare, che resterà in vigore fino domenica 31 marzo 2019. L'ora legale in Italia è stata adottata per la prima volta nel 1916, dal 3 giugno al 30 settembre. Negli anni successivi, e fino al 1920, l'inizio fu anticipato a marzo. Sospesa nel 1920, tornò negli anni del periodo bellico e rimase in vigore fino al 1948, anno in cui venne nuovamente abolita.

Dal 1966
L'adozione definitiva risale al 1966, durante gli anni della crisi energetica. Fino al 1979 venne stabilito che l'ora legale dovesse rimanere in vigore da fine maggio a fine settembre. Dal 1981 al 1995, invece, si stabilì di estenderla dall'ultima domenica di marzo all'ultima di settembre. Il regime attuale, valido in tutti i paesi dell'Unione Europea, è in vigore dal 1996, quando la sua durata fu ulteriormente prolungata dall'ultima domenica di marzo all'ultima di ottobre.

Cambio dell'ora, le decisioni dell'Europa
A fine agosto la Commissione europea ha rilanciato l'idea di abolire il cambio dell'ora due volte l'anno, in seguito alla consultazione con diversi milioni di cittadini europei. A differenza di quanto emerso in un primo momento, ogni singolo Stato potrà però decidere se adottare l'ora solare o l'ora legale.

Oggi al cinema