22-11-2022 ore 20:33 | Rubriche - Costume e società
di Gloria Giavaldi

Con i Pantelù Babbo Natale è già in azione: 'la nostra favola della solidarietà dona luce'

“Il Natale è già qui”. O meglio è Pantelù. Per averne conferma basta guardare l'abbigliamento da Babbo Natale che indossa il presidente dell'associazione Renato Stanghellini in occasione della presentazione ufficiale alla stampa delle iniziative pensate per Natale. Un calendario ricco che profuma di tradizioni e riconferme e proprio per questo dona luce e speranza. “Perché la nostra favola del Natale di solidarietà – ha detto Stanghellini. come di consueto emozionato – dura da 30 anni”. E da 30 anni è al fianco delle persone più fragili. Tutto partirà con l'accensione del Giorgione, sabato 3 dicembre in piazza Duomo. “In collaborazione con il comune, Babbo Natale sarà impegnato a donare caramelle ai più piccoli. E forse ci raggiungeranno anche gli amici di Melun”. Il giorno seguente (domenica 4 dicembre) “in collaborazione con i servizi sociali del comune consegneremo pacchi dono agli anziani soli. Domenica 11 sarà “giornata di visite. Con il pony Fiorellina, gli Zampognari e i Babbi Natale portiamo in città la magia del Natale. Ma faremo tappa anche agli anziani del Kennedy e ai degenti dell'ospedale Maggiore di Crema”. Alle 21 è in programma la pizzata con i ragazzi con disabilità di Anffas Crema per aspettare insieme santa Lucia.

 

Solidarietà è ricchezza

Il giorno più magico dell'anno, martedì' 13 dicembre, Babbo Natale farà visita in città: sostituirà degnamente la santa dopo la notte di lavoro. Domenica 18 i Pantelù faranno visita agli anziani della rsa di via Zurla e domenica 25 dicembre ai degenti dell'ospedale di Crema. Le iniziative si chiuderanno giovedì 6 gennaio con la visita delle Befane a vigili del fuoco, polizia, carabinieri, vescovo e pediatria del Maggiore. “Per tutta la durata degli eventi natalizi si potrà lasciare la propria offerta sotto al Giorgione a favore della Mitica, Nazionale ragazzi guariti dalla leucemia. Siamo pronti, di nuovo, per portare un po' di luce”. Plauso alle iniziative è giunto dagli assessori al welfare, Anastasie Musumary e al commercio, Franco Bordo: “la solidarietà – ha detto Musumary – è ricchezza. È diffusione di luce, di speranza in mezzo a questo buio. Come amministrazione promuoviamo queste attività e ringraziamo le associazioni che si mettono in campo”. Bordo ha evidenziato “la centralità della solidarietà in questo Natale: come sempre non è mai abbastanza”.

4208